Accadde oggi – L’Italia comincia la sua campagna mondiale a Germania ’74

Convincente esordio degli uomini di Bearzot: Haiti superato agevolmente.

15/06/2022

08:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

ITALIA MONDIALE

Il 15 giugno del 1974 è il giorno in cui l’Italia fa il suo esordio nella 10° edizione del campionato del mondo che si disputa in Germania. Questa competizione presenta alcune novità; il trofeo che premia la squadra vincitrice non è più la “coppa Rimet”, vinta definitivamente dal Brasile, ma è la coppa ideata da Carlo Gazzaniga. Una coppa tutta d’oro che raffigura quattro persone che sorreggono il mondo.

La seconda novità è il format; per esigenze televisive si adotta la formula del doppio girone al posto dell’eliminazione diretta, presente fino al 1970. In pratica il secondo girone viene denominato “il girone delle semifinali”. Le prime classificate dei due gironi disputano la finale per il 1° posto, le seconde, quella per il 3° posto.

LEGGI ANCHE: Coppa Italia, il tabellone dell’edizione 2022/2023 del torneo

Una delle squadre favorite per la vittoria finale è l’Italia, che arriva dal secondo posto di Messico 1970. Gli azzurri di Enzo Bearzot, però, non faranno molta strada in questa edizione. La squadra rivelazione. è l’Olanda che con il suo “calcio totale” folgora il mondo. Gli Orange riescono ad arrivare fino alla finale del torneo, che si disputa a Monaco di Baviera, contro la Germania padrona di casa. Il match, molto combattuto, finisce 2-1 per i tedeschi che si laureano campioni del mondo per la seconda volta. Arriveranno in futuro altri due mondiali: nel 1990 in Italia e nel 2014, in Brasile.

L’Italia, purtroppo, nel mondiale tedesco del 1974 si ferma subito. Gli azzurri non superano il primo girone disattendendo i pronostici della vigilia che li vedevano protagonisti.

Gli azzurri, il 15 giugno, fanno il loro esordio contro Haiti. Un match sulla carta molto semplice, ma che come spesso accade, si rivela più difficile del previsto. La caratteristica principale degli azzurri è l’impenetrabilità della difesa: zero goal subiti dal 1° gennaio 1973 al 15 giugno 1974. In questo match l’imbattibilità di Dino Zoff cade dopo 1142 minuti: Emanuel Sanon porta incredibilmente in vantaggio Haiti; gli azzurri capovolgono il risultato svantaggioso grazie alle reti di Rivera, l’autogol di Auguste ed il goal di Anastasi per il 3-1 finale. Una vittoria che non serve per il passaggio del turno.

Correlati

23:02

14/06/2022

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, ha commentato a Rai Sport la pesante sconfitta subita contro la Germania:...

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, ha commentato a Rai Sport la...

23:02

14/06/2022

22:42

14/06/2022

La Germania è in vantaggio 2-0 contro l’Italia nel primo tempo del match di Nations League. Tedeschi meritatamente avanti...

La Germania è in vantaggio 2-0 contro l’Italia nel primo tempo del match di...

22:42

14/06/2022

Calcio e...

08:30

25/06/2022

Il 25 giugno 1988 è il giorno in cui l’Olanda, con il trio delle meraviglie, Gullit, Van Basten e Rijkaard, vince il suo...

Il 25 giugno 1988 è il giorno in cui l’Olanda, con il trio delle meraviglie,...

08:30

25/06/2022

08:00

25/06/2022

Il 25 giugno 1997 nasce a Nueva Helvecia Rodrigo Bentancur. Nasce calcisticamente centrocampista, mediano forte fisicamente, è...

Il 25 giugno 1997 nasce a Nueva Helvecia Rodrigo Bentancur. Nasce calcisticamente...

08:00

25/06/2022