Accadde oggi: l’Italia di USA 94 perde contro il Pontedera

Ventotto anni fa avvenne un'episodio particolare: l'Italia di Sacchi gioca l'amichevole contro il Pontedera il 6 aprile 1994. Il risultato è sorprendente.

06/04/2022

08:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Mandatory Credit: Mike Hewitt/ALLSPORT

La strada che portò la Nazionale di Sacchi ad Usa ’94 è ben più accidentata di quanto si possa immaginare. Le qualificazioni, per l’Italia, furono un crescendo, ma dalle prime tre partite arrivarono solo una vittoria (contro Malta, uno stiracchiato 2-1) e due pareggi, contro Svizzera (2-2 a Cagliari) e Scozia (0-0 a Glasgow). Insomma, tutto era, quella squadra, fuorché una schiacciasassi, tanto che la qualificazione arrivò solo all’ultima giornata. Con la vittoria, il 17 novembre 1993, sul Portogallo (1-0), l’Italia stacca il passa per i Mondiali americani. E, da quel momento, Arrigo Sacchi dovrà pensare a costruire la squadra migliore per dare l’assalto al titolo.

Neanche le partite di avvicinamento alla rassegna mondiale regalano troppe speranze alla spedizione Azzurra. A febbraio del 1994, l’Italia perde a Napoli contro la Francia, rimasta fuori da Usa ’94 all’ultima partita del girone. Il mese successivo la Germania, campione del Mondo in carica, ci batte 2-1 a Stoccarda. L’appuntamento successivo  è in calendario per fine maggio: a Parma l’Italia affronterà la Finlandia, battendola 2-0. In mezzo, però, c’era stato un breve stage a Coverciano, ad aprile, nel quale Arrigo Sacchi voleva testare tattiche e schemi. Ovviamente, per metterli in campo c’era bisogno di uno sparring partner. Fu chiamato il Pontedera, squadra della provincia di Pisa che, in quella stagione, stava facendo faville in Serie C2.

Così, il 6 aprile 1994, quella che avrebbe dovuto essere un’amichevole di studio, diventa nel volgere di pochi minuti una piccola Waterloo. Il Pontedera, sotto lo sguardo allibito dei giornalisti e dei pochi tifosi accorsi, si porta avanti 2-0, grazie alla reti di Matteo Rossi e Alfredo Aglietti, già dopo 22 minuti. Gli Azzurri, in campo con i migliori, tra cui Maldini, Baresi, Signori, Baggio, non riescono a ribaltarla. Nel secondo tempo arriva la rete di Massaro, ma il pareggio resta una chimera, nonostante il generoso recupero concesso da Pierluigi Collina. Il giorno successivo le prime pagine dei quotidiani non ci andarono leggere con la Nazionale di Arrigo Sacchi, scegliendo però la via dell’ironia. La Gazzetta dello Sport, ad esempio, titolò sarcastica: “Ai mondiali il Pontedera“.

Correlati

15:38

05/12/2022

Il Mondiale di Qatar 2022 terrà ancora occupati la mente e il cuore di molti tifosi e appassionati ancora per poco meno di due...

Il Mondiale di Qatar 2022 terrà ancora occupati la mente e il cuore di molti tifosi...

15:38

05/12/2022

15:09

05/12/2022

Sono state annunciate le formazioni ufficiali di Giappone–Croazia, match valido per gli ottavi di finale del Mondiale di...

Sono state annunciate le formazioni ufficiali di Giappone–Croazia, match...

15:09

05/12/2022

Calcio e...

09:00

04/12/2022

Il 4 dicembre 2011 il mondo del calcio saluta, prematuramente, uno dei suoi interpreti migliori, Sòcrates. Si spegne a San...

Il 4 dicembre 2011 il mondo del calcio saluta, prematuramente, uno dei suoi...

09:00

04/12/2022

08:30

04/12/2022

l 4 dicembre 1967, a Benidorm, nella Comunità Valenciana, nasce Guillermo Amor. Entra giovanissimo nella cantera del Barcellona,...

l 4 dicembre 1967, a Benidorm, nella Comunità Valenciana, nasce Guillermo Amor....

08:30

04/12/2022