Accadde oggi: la presunta nascita della Roma (e un malinteso storico)

Al 22 luglio 1927 risale il primo documento ufficiale dell'AS Roma. Ma la storiografia ufficiale della società da tempo preferisce il 7 giugno come data di nascita del sodalizio.

22/07/2021

12:27

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 22 luglio 1927 nasce l’AS Roma. O più probabilmente no. La data del 22 luglio, per anni “compleanno” della società capitolina, in realtà non sembra essere il giorno di fondazione del sodalizio. A lungo è rimasto aperto il quesito sulla veridicità storica della data di nascita della Roma. Le date in ballo erano il 7 giugno e appunto il 22 luglio, giorno con cui è datato il primo documento storico riconducibile alla società. Datato 22 luglio 1927 è infatti il cosiddetto “ordine del giorno numero 1”, con il quale si redigeva l’organigramma della nuova società. Ad oggi, è il più antico documento ufficiale della AS Roma.

L’accordo, relativo alla fusione di preesistenti società di calcio romane, risale invece al 7 giugno dello stesso anno, come riportato dai quotidiani dell’epoca. In quella data, Alba Roma, Roman e Fortitudo Pro Roma decisero per fondersi in un’unica realtà. L’unione di più realtà sportive cittadine fu diretto e promosso dal segretario romano del PNF (nonché membro del Comitato Olimpico) Italo Foschi,  in linea con le direttive della Carta di Viareggio. Assieme a lui, firmatari furono l’onorevole Ulisse Igliori (presidente dell’Alba-Audace), il commendator Vittorio Scialoja (presidente del Roman) e Renato Sacerdoti (dirigente del Roman). Quest’ultimo, banchiere e finanziatore della nuova società, ne sarebbe stato presidente dal 1928 al 1935. In quell’anno, subì accuse di illeciti economici e spedito al confino, forse anche per le sue origini ebraiche. Si era ormai nel pieno dell’avvicinamento dell’Italia fascista alla Germania nazista, e alle leggi razziali.

LEGGI ANCHE: Roma, contro la Triestina primi ‘lampi’ dai titolari

La fusione era in linea con le direttive politico-sportive scaturite dai vertici CONI e dagli ambienti vicini al governo. L’obiettivo, oltre a riorganizzare gli organi di governo del calcio, era la creazione di un campionato nazionale unico. Numerose squadre del centro-sud, non a caso, tutt’ora portano nel nome gli anni 1926 e 1927 come data di nascita. Le fusioni servivano a renderle più competitive rispetto alle big del nord, e quindi capaci di affrontare la nuova divisione nazionale. La Roma nacque in questo processo, con il progetto originale che prevedeva di comprendere anche… la Lazio. Già, perché gli step di fusione e assorbimento delle varie società sportive capitoline comprendevano anche i biancocelesti, all’epoca militanti nell’equivalente dell’attuale Serie B. La fusione prevista tra Fortitudo e Lazio saltò il 6 giugno 1927 per motivi mai del tutto chiariti. Il giorno dopo, come sostenuto dalla storiografia ufficiale del club, nasceva l’AS Roma.

Calcio e...

Per la prima volta nella sua storia, il 4 agosto 1999 il Messico conquista la Confederations Cup. La competizione, che si svolse...

Per la prima volta nella sua storia, il 4 agosto 1999 il Messico conquista...

10:55

04/08/2021

11:00

30/07/2021

I contratti in scadenza – e gli eventuali addii a parametro zero – stanno assumendo un ruolo quasi predominante nelle...

I contratti in scadenza – e gli eventuali addii a parametro zero –...

11:00

30/07/2021