Atalanta, De Roon è già in clima Juve: “Batterli è la cosa più bella”

Le dichiarazioni di De Roon sul momento della Dea e sul match di questa sera contro la Juventus.

22/01/2023

10:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il centrocampista dell’Atalanta, Marten De Roon, ha parlato della squadra e del match di questa sera contro la Juventus nel corso di un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. L’olandese si è espresso in merito alla crescita della Dea in questi anni di progetto, ed ha messo l’accento sulla soddisfazione che si prova nel battere la Juventus in Serie A. Ecco le sue dichiarazioni.

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Atalanta, le dichiarazioni di De Roon alla Gazzetta dello Sport: “Non c’è niente di più bello che battere la Juve”

 Sul match contro i bianconeri ed il loro calcio
“Spesso vincono di “corto muso”, ma ora l’Atalanta è cresciuta. Parlando di calcio, in Italia la cosa più bella che c’è è vincere con la Juventus.”

LEGGI ANCHE: Spezia-Roma, le probabili formazioni: out Nzola per infortunio

Sulla stagione in corso
“Siamo partiti con diversi giocatori nuovi, concentrati più sul risultato che sul gioco. Ma giocando bene sai che i risultati arrivano; se giochi male, con avversarie più forti o concrete perdi: infatti è successo. Oggi abbiamo un traguardo, abbastanza chiaro credo per tutti: arrivare in Europa”.

Sulle doti offensive della squadra
“Abbiamo attaccato sempre con forza e tanti uomini, anche difensori e centrocampisti: movimento continuo e veloce per punire difese piuttosto alte”.

(Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

Su Hojlund
“Dopo il Mondiale ho ritrovato un altro giocatore: fisico diverso, accelerazioni imprendibili, non va più solo sul sinistro e gioca semplice, non sbaglia più la prima scelta. E ascolta i consigli: infatti contro Fazio ha cercato sempre la profondità”.

Ancora sulla Juve
“Con la testa libera mai. Hanno la furbizia di saperti aspettare, si abbassano e ti lasciano giocare. Non a caso spesso vincono, come si dice?, di corto muso: se non li attacchi bene, in contropiede ti ammazzano. Ma ora l’Atalanta è più concreta, equilibrata: dobbiamo saperli rispettare, ma senza aver paura di continuare a cercare il nostro gioco, per vincere. Si può giocare per vincere senza essere presuntuosi, no?”.

Serie A

08:30

02/02/2023

Uno degli eroi dello scorso campionato, Fikayo Tomori, è fermo ai box da qualche turno e punta al rientro in campo. Il centrale...

Uno degli eroi dello scorso campionato, Fikayo Tomori, è fermo ai box da qualche...

08:30

02/02/2023

07:30

02/02/2023

Tra i protagonisti del girone di andata della Serie A c’è M’Bala Nzola, attaccante dello Spezia: 11 reti tra campionato e...

Tra i protagonisti del girone di andata della Serie A c’è M’Bala Nzola,...

07:30

02/02/2023