Benevento, Lapadula è in crisi: 3 partite per sbloccarsi con il mercato sullo sfondo

01/01/2021

12:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il percorso di Lapadula al Benevento fin qui è stato caratterizzato da momenti totalmente opposti: dall’inizio stupefacente al periodo attuale di grandi siccità. L’italo-peruviano sta vivendo un momento molto complicato per quanto concerne l’aspetto realizzativo.

Lapadula, il gol manca da troppo tempo

Nella prima parte di stagione, eccetto per la partita con la Sampdoria (quella del debutto) dove Lapadula collezionò appena 15 minuti, l’ex Milan ha sempre inciso in maniera concreta: dal’Inter al Verona Lapadula ha collezionato 3 gol e 2 assist in 5 partite, mettendone a segno uno in ogni partita. Dall’Hellas in poi c’è stato però un calo drastico per l’attaccante giallorosso: per la precisione sono passate 8 partite dall’ultimo gol dell’ex Pescara e per un centravanti di una squadra che deve salvarsi, che tra l’altro segna tanto, è un risultato molto deludente.

Lapadula offre una grossa mano in fase di interdizione con un pressing asfissiante. Il centravanti italo-peruviano si mette a disposizione in fase di non possesso rendendosi utile anche quando si tratta di gestire il pallone, dando diverse soluzioni. Che sia venire a legare il gioco o andare in verticale, Lapadula offre diverse soluzioni ma il risultato non è eccelso. Da parte sua c’è un impegno ed una cattiveria agonistica che in pochi riescono a presentare e questo Filippo Inzaghi l’ha sempre apprezzato.

Occhio al mercato, non si può più sbagliare

Adesso però servono anche i gol, soprattutto per raggiungere la salvezza. Fin qui è andata bene ma man mano che il campionato andrà avanti sarà fondamentale poter contare sulla conicità e sulla freddezza di un attaccante che riesca a garantire almeno 8/9 gol nelle prossime 24 partite.

Per questo motivo il Benevento è alla ricerca di un centravanti sul mercato, un profilo che abbia buon feeling con il gol e che possa alternarsi senza problemi con Lapadula. Da Cutrone, molto simile all’ex Lecce, a Cornelius, passando anche per Leonardo Pavoletti. Lapadula al momento è il titolare ma non può continuare a sbagliare: dopo 8 partite senza gol urge una reazione e domenica c’è il Milan. In una sfida delicatissima contro la sua ex squadra, Lapadula farà di tutto per provare a sbloccarsi, dando così una mano concreta ai propri compagni, che hanno un bisogno disperato dei suoi gol.

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)