Borussia Dortmund-Augsburg, nasce il mito di Robert Lewandowski

Il Borussia Dortmund vuole tornare alla vittoria anche in Bundesliga e contro l'Augsburg non può permettersi passi falsi.

02/10/2021

10:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Photo by Sascha Steinbach - Pool/Getty Images)

Il giovane Borussia Dortmund fatica a trovare la continuità necessaria per lottare in classifica contro il Bayern Monaco e dopo la sconfitta contro il Borussia Mönchengladbach ha bisogno di battere l’Augsburg. Uno dei principali avversari per la lotta al titolo di Germania è quel Robert Lewandowski che in passato ha fatto gioire tante volte i tifosi gialloneri e che proprio contro i bavaresi aveva disputato una delle sue migliori partite.

Era l’1 ottobre 2011 e il Bvb era campione in carica ma aveva perso il suo grande centravanti Lucas Barrios, protagonista del successo dell’anno precedente. Non era stato scelto nessun nuovo sostituito, semplicemente il centravanti polacco venne promosso come titolare con i dubbi che però rimanevano. Dopo sette giornate aveva segnate solo due reti e la sua storia da cannoniere implacabile iniziò proprio quel giorno al Westfalenstadion contro l’Augsburg e alla mezz’ora sbloccò il risultato con una favolosa girata al volo di destro. Il raddoppio arrivò già alla fine del primo tempo con un piatto destro che spiazzò Jentzsch dopo una corta respinta di testa di Sankoh e il 2-0 diede tranquillità ai gialloneri che trovarono il tris con Götze e chiusero i conti con una spizzata di testa decisiva ancora di Lewandowski che mise a segno la sua personale tripletta dando così il via alla sua splendida leggenda.

LEGGI ANCHE: BVB, Watzke: “Cedere Haaland perché quotati in borsa? Str*****e!”