Cagliari-Lazio 0-3: i biancocelesti dilagano e si rilanciano in classifica

Gara dominata dagli uomini di Sarri per tutti i novanta minuti.

05/03/2022

22:42

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Enrico Locci/Getty Images)

La Lazio per riprendere la marcia dopo l’unico punto collezionato tra Udinese e Napoli, il Cagliari per proseguire lo splendido momento di forma che ha trascinato i sardi fuori dalla zona salvezza. Sarri punta sul tridente Felipe Anderson-Immobile-Zaccagni, Mazzarri si affida a Joao Pedro. Di seguito la cronaca del primo tempo di Cagliari-Lazio.

Cagliari-Lazio: il primo tempo

La gara parte subito a ritmi sostenuti con entrambe le squadre che cercano di imporre il proprio gioco. La prima occasione è per Immobile che in area mette a lato col destro. I biancocelesti spingono e ci provano ancora con Felipe Anderson dopo azione personale di Immobile: destro strozzato del brasiliano parato con facilità da Cragno. Al minuto 18 la Lazio passa in vantaggio con Immobile che trasforma impeccabilmente un calcio di rigore accordato dal VAR per un fallo di mano di Altare su tiro dal limite di Luis Alberto. Gli ospiti legittimano il vantaggio e vanno vicini al raddoppio con un colpo testa di Milinkovic-Savic ben imbeccato da una punizione battuta rapidamente da Luis Alberto (25′). I padroni di casa non riescono ad imbastire una reazione e gli uomini di Sarri gestiscono il vantaggio senza patemi particolari. La Lazio cerca il raddoppio ma manca di cinismo in zona goal: a 5 minuti dalla fine del primo tempo Immobile spreca malamente un contropiede. A tre minuti dalla fine del primo tempo Luis Alberto trova il raddoppio al termine di un grandissimo contropiede avviato dallo stesso spagnolo e rifinito da Felipe Anderson. Il primo termina senza ulteriori emozioni. Si va all’intervallo con i biancocelesti meritatamente avanti.

LEGGI ANCHE: Liga, tris Valencia. Vittoria per 3-1 contro il Granada e nono posto

Cagliari-Lazio: il secondo tempo

La ripresa comincia con un tiro dal limite di Marin bloccato facilmente da Strakosha. Il Cagliari cerca comunque di reagire al doppio svantaggio. I sardi però si scoprono e su un contropiede innescato da una bruttissima palla persa da Deiola a metà campo Immobile, su invito di Felipe Anderson, chiama Cragno al miracolo. I padroni di casa non si lasciano intimorire e sembrano avere tutto un altro atteggiamento rispetto al primo tempo. Mazzarri ci crede e inserisce Pavoletti e Carboni. Su un ribaltamento di fronte Marin impegna ancora Strakosha dai 20 metri. Al minuti 62 la Lazio chiude il match: recupero palla di Milinkovic che serve Felipe Anderson al limite dell’area, doppio dribbling del brasiliano che poi batte imparabilmente Cragno in area. A venti minuti dalla fine Sarri fa riposare Zaccagni inserendo Pedro. Il Cagliari non demorde e cerca comunque di trovare la rete che riaprirebbe in parte la gara. Ci prova Dalbert dal limite, Felipe Anderson salva quasi sulla linea, sul proseguo dell’azione Baselli calciato alto (74′). Ci prova anche Lovato a dieci minuti dalla fine, conclusione alta sopra la traversa (80′). Un minuto dopo Pavoletti in girata la metta alta sopra la traversa. A due minuti dalla fine la Lazio perde Marusic che viene espulso per un doppia ammonizione a seguito di un ingenuo fallo di mano. La gara termina qui. La Lazio vince meritatamente e si rilancia prepotentemente in zona Europa.

Correlati

21:34

05/03/2022

La Lazio per riprendere la marcia dopo l’unico punto collezionato tra Udinese e Napoli, il Cagliari per proseguire lo...

La Lazio per riprendere la marcia dopo l’unico punto collezionato tra Udinese...

21:34

05/03/2022

21:13

05/03/2022

Ciro Immobile e il record di gol. L’attaccante campano entra definitivamente nella storia della Lazio. I biancocelesti sono...

Ciro Immobile e il record di gol. L’attaccante campano entra definitivamente...

21:13

05/03/2022