Crotone, dopo Magallan arriva anche Vulic. E non è finita qui

05/09/2020

19:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Crotone's supporters during the Italian Serie A soccer match FC Crotone vs UC Sampdoria at Ezio Scida stadium in Crotone, Italy, 27 November 2016. ANSA/ALBANO ANGILLETTA

Il Crotone si prepara per la sua terza stagione in Serie A, dopo la doppia partecipazione nel biennio 2017-2019. Il ds Ursino sta lavorando molto sul mercato, alla ricerca di talento ed esperienza. In tale ottica è già sbarcato in Calabria Lisandro Magallan, difensore classe 1993 di proprietà dell’Ajax.

A fargli compagnia ci sarà Milos Vulic, talentuoso centrocampista ventiquattrenne, acquistato a titolo definitivo dallo Stella Rossa, con cui ha esordito in Champions League mettendo anche a segno un gol nella fase a gironi. Il calciatore serbo ha firmato un contratto triennale con i rossoblu.

Sul taccuino di Ursino e del mister Stroppa ci sono anche altri giocatori, tra cui spiccano sicuramente i nomi di Emmanuel Riviere, attaccante francese che lo scorso anno ha contribuito alla salvezza del Cosenza in Serie B, Andrea Rispoli, terzino tutta esperienza – è un classe 1988 – il cui trasferimento dal Lecce è in via di definizione, e Luca Cigarini, svincolatosi dal Cagliari ed atteso in città nelle prossime ore.

Non solo esperienza, però. Il Crotone ha i fari puntati anche su diversi giovani di proprietà dell’Inter, uno per ogni ruolo. In difesa piace Gravillon, in forza al Pescara nella scorsa stagione, mentre per il centrocampo e l’attacco si pensa sempre ad Agoumè ed Esposito, che hanno già esordito in Serie A con i nerazzurri.

A poco meno di venti giorni dalla sfida contro il Genoa che aprirà la stagione, gli squali hanno avviato l’operazione rivoluzione con un unico obiettivo: la salvezza.