Connect with us

Serie A

De Siervo annuncia: “Ecco come si chiamerà la Serie A all’estero”

Pubblicato

il

Luigi De Siervo

L’AD della Lega Serie A, Luigi De Siervo, ha rilasciato una lunghissima intervista al quotidiano spagnolo AS. Le sue dichiarazioni.

Serie A, l’intervista di De Siervo ad AS

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images for Lega Serie A)

“Abbiamo iniziato il percorso per recuperare la nostra posizione nella leadership internazionale. Stiamo creando un prodotto più interessante, di maggior qualità. Il tempo effettivo delle partite arriva al 66%, manca un 33% che dev’essere più attrattivo, per esempio con le telecamere che si usano al cinema. Competiamo contro Netflix e Amazon per la conquista del tempo libero della gente. Il successo dei nostri club non è una casualità, costruendo un prodotto così valido arrivano più investitori. I fondi hanno iniziato a trattare con l’Italia perché siamo il campionato con maggior potenziale, visto che per decenni siamo stati i migliori. Dobbiamo migliorare gli stadi, però la bellezza delle nostre città è unica. E poi nelle ultime 4 stagioni hanno vinto lo scudetto 4 squadre diverse, una cosa che non succede in nessun altro Paese. Abbiamo chiuso un accordo di 10 milioni a stagione con il Governo, il nostro campionato all’estero si chiamerà Serie A Made in Italy. La Serie A ha iniziato il viaggio per riconquistare la leadership internazionale. La Liga ha iniziato il proprio cammino di crescita internazionale 15 anni fa. Paghiamo questo ritardo. Facendo autocritica posso dire che quando eravamo in cima abbiamo scommesso sul pubblico italiano finendo con l’autolimitarci. Oggi abbiamo cambiato e guardiamo al modello spagnolo come a un sistema ben organizzato e funzionale, anche se abbiamo idee diverse. La corsa è iniziata, è una competizione tra due campionati molto amici. La Liga è il torneo col quale abbiamo maggiori relazioni”.

Advertisement
Advertisement