El Shaarawy-Roma, si cerca di sbloccare la trattativa

19/01/2021

10:10

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Finora, calma piatta all’orizzonte. La Roma cerca un rinforzo per la sua trequarti e l’obiettivo principale, Stephan El Shaarawy, non dà segnali di apertura. Più che il giocatore, in realtà, stando a quanto riferito da Il Corriere dello Sport, il fratello-agente del Faraone, è ancora in Cina per trattare la rescissione, come raccontato settimane addietro. Lo Shanghai Shenhua, al momento, si oppone all’addio dell’ex Milan ma, la nota testata, afferma che ben presto potrebbe arrivare la svolta. Il giocatore, intanto, in attesa di segnali importanti, si allena individualmente a Dubai, in compagnia di Chris Bowman, ex preparatore atletico del Leeds United.

Si ricorda che, il contratto di El Shaarawy, scade nel 2022. La Roma valuta anche delle alternative. La prima Bernard, già allenato da Fonseca ai tempi dello Shakhtar Donestsk ma, inevitabilmente, ogni sforzo è prioritariamente concentrato sul classe ’92 di Savona, in quanto, arriverebbe a costo zero. Differentemente dal trequartista dell’Everton, per cui il club inglese chiede circa 10/15 milioni di euro. Piace anche Otavio del Porto sui cui, però, sembra essersi mosso con maggiore tempestività il Milan. La Roma ha fiducia, Tiago Pinto aspetta El Shaarawy. Nonostante la trattativa sia ancora in standby, la sensazione è che il ritorno del Faraone si farà.