Empoli, Andreazzoli: “Il Venezia è una squadra complicata”

Il tecnico ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro gli uomini di Zanetti.

15/01/2022

13:44

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Aurelio Andreazzoli, tecnico dell’Empoli, ha presentato in conferenza stampa la sfida di domani contro il Venezia. Di seguito le sue dichiarazioni:

SULLA GARA COL SASSUOLO:Non è stato un risultato sfortunato ma meritato, perché non siamo capaci di contrapporci al Sassuolo. La partita si era rimessa abbastanza bene, a cavallo tra primo e secondo tempo, poi è arrivata l’espulsione che ha chiuso la partita. In realtà abbiamo perso quella gara sotto ogni punto di vista. Si tratta di un episodio che vogliamo metterci alle spalle, ponendo la massima attenzione. A volte trovi squadre che giocano meglio di te, bisogna lavorare con la solita attenzione cercando di migliorare un passo alla volta. Il Venezia è una squadra ostica, a cui dobbiamo prestare la massima attenzione“.

LEGGI ANCHE: PSG, Messi salta il Brest: è in recupero dal COVID

SULLA SFIDA COL VENEZIA COME SCONTRO SALVEZZA:Io non abbandono il discorso salvezza, è comunque il nostro obiettivo. Sono stati bravi i ragazzi e la classifica non ce l’hanno regalata, ma va conquistata. Abbiamo seminato molto e vogliamo raccogliere“.

COSA CAMBIARE RISPETTO ALL’ANDATA:Nella partita di andata feci mea culpa, ora è difficile paragonare le due situazioni. L’abbiamo naturalmente studiata di nuovo per avere le idee ancora più chiare“.

SULL’EMPOLI:Romagnoli sta bene, farà parte del gruppo. Sulla sinistra vediamo, abbiamo fuori Parisi e Marchizza, dobbiamo decidere. Vediamo domani come ci presentiamo. Difesa a tre? Potrebbe essere, non abbiamo ancora deciso“.

SUL DISPIACERE DI NON AVERE LA ROSA AL COMPLETO:Mi dispiace molto. Poi c’è anche la bella vetrina dell’infrasettimanale che ci creerà qualche problema. Quando il numero è limitato si va in sofferenza e mi dispiace. Anche perché sia per la classifica che per le soddisfazioni personali, in una settimana così impegnativa con tre gare avere la rosa al completo ci piacerebbe molto contare su tutti, ma che non so se sarà possibile farlo. Avremo il numero minimo dei calciatori, faremo il meglio possibile“.