Connect with us

Europa League

Europa League: lo United convince, nel Gruppo H è bagarre

Published

on

Europa League

Si sono concluse le restanti partite della quinta giornata di Europa League. Oltre alla vittoria, non facile, della Roma per 1-2 sul campo dell’Helsinki, sono arrivati anche alcuni verdetti. Il Manchester United batte 2-0 lo Sheriff e fra una settimana si andrà a giocare il primo posto contro la vittoriosa Real Sociedad, mentre l’Olympiacos saluta le coppe europee. Festa, invece, per il Ferencvaros.

(Photo by ATTILA KISBENEDEK/AFP via Getty Images)

 

Europa League: i risultati delle 21

Nel Gruppo C la Roma fa una fatica enorme, ma si andrà a giocare la qualificazione al playoff contro il Ludogorets. Nell’1-2 di Helsinki passa la Roma al 41′ con il ritorno al gol di Abraham. Nel secondo tempo, però, al 54′ pareggia Hetemaj, una vecchia conoscenza del calcio italiano. L’1-1, per fortuna dei giallorossi, dura poco e il gol decisivo arriva per un’autorete di Hoskonen al 62′ che devia un tiro di El Shaarawy. La Roma raggiunge, così, il Ludogorets a 7 punti, ma dovrà battere i bulgari a causa della sconfitta nel match di andata.

  1. Betis 13
  2. Roma 7
  3. Ludogorets 7
  4. Helsinki 1

Il Gruppo E vede il dominio delle prime due nelle partite di serata. La Real Sociedad vince 0-2 a Cipro contro l’Omonia con la doppietta di Navarro tra il 47′ del primo tempo e il 60′. Agli spagnoli basterà perdere fino ad un gol di scarto contro il Manchester United per ottenere gli ottavi di finale. Red Devils che vincono nettamente 3-0 a Old Trafford contro lo Sheriff con i gol di Dalot al 44′, Rashford al 65′ e Cristiano Ronaldo all’81’. I moldavi restano terzi e praticamente certi dei playoff di Conference League dopo aver battuto 3-0 l’Omonia nella partita di andata.

  1. Real Sociedad 15
  2. Manchester United 12
  3. Sheriff 3
  4. Omonia Nicosia 0

(Photo by AFP) (Photo by -/AFP via Getty Images)

Nel Girone F della Lazio, invece, arriva un buon pareggio a reti bianche tra Sturm Graz e Feyenoord che rende i biancocelesti capolisti. Resta, tuttavia, tutto aperto per il passaggio del turno.

  1. Lazio 8
  2. Feyenoord 6
  3. Sturm Graz 6
  4. Midtjylland 5

Anche nel Gruppo G è tutto aperto per il secondo posto dopo il pareggio per 1-1 tra Nantes e Qarabag. Passano i francesi al 16′ con Blas, pareggio ospite su rigore al 56′ con Ozobic. Pari beffa, invece, per l’Olympiacos per 1-1 a Friburgo. I greci salutano le coppe europee. Non è bastato, infatti, il vantaggio di El Arabi al 17′ perchè il Friburgo ha letteralmente dominato il secondo tempo traendo i frutti al 93′ con Kubler.

  1. Friburgo 13
  2. Qarabag 7
  3. Nantes 6
  4. Olympiacos 2

(Photo by FREDERICK FLORIN/AFP via Getty Images)

Nel Gruppo H è bagarre fino all’ultima giornata, ma nel finale saluta tutti il Ferencvaros che agguanta il pareggio contro il Monaco ed ottiene matematicamente il primo posto. Al vantaggio monegasco di Ben Yedder al 31′, infatti, risponde Zachariassen all’81’. A Belgrado, invece, vince la Stella Rossa che torna a lottare per tutto. Con il Trabzonspor finisce 2-1. Il vantaggio dei serbi arriva al 37′ con Katai, pareggio di Bakasetas al 39′ e gol vittoria dei padroni di casa al 64′ con Pesic.

  1. Ferencvaros 10
  2. Monaco 7
  3. Stella Rossa 6
  4. Trabzonspor 6