Europa League, Napoli: le ultime verso il Leicester

Europa League: solo la vittoria garantisce il passaggio del turno. C'è ance l'ipotesi Conference League.

09/12/2021

12:00

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro, Onefootball.com)

Stasera alle 18:45 allo stadio Diego Armando Maradona, il Napoli affronta gli inglesi del Leicester City nella sesta e ultima giornata della fase a gironi di UEFA Europa League.

Dimenticare le scorie in campionato e concentrarsi sul percorso in Europa League, dove il Napoli stasera tra le mura amiche del Maradona si gioca la qualificazione. La situazione nel Gruppo C è abbastanza complessa, con tutte e 4 le squadre ancora in corsa per il passaggio del turno.

LEGGI ANCHE: Leicester, Rodgers: “Abbiamo problemi con alcuni giocatori, Tielemans è disponibile”

Al momento la classifica del girone recita: Leicester City primo a 8 punti, Spartak Mosca secondo a 7 punti , Napoli terzo a 7 punti e Legia Varsavia ultimo a 6 punti. L’ultima giornata vede appunto Napoli-Leicester e Legia Varsavia-Spartak Mosca.

 

Napoli, Spalletti: “In questo momento la nostra maglia pesa di più”

Analizziamo tutte le combinazioni possibili per il futuro europeo della squadra di Spalletti. Una vittoria manderebbe sicuramente al prossimo turno il Napoli, anche se non sarebbe certa del primo posto.

Con i 3 punti, gli Azzurri salirebbero a 10 punti ma dovrebbero sperare che lo Spartak Mosca non vinca contro il Legia Varsavia, in vantaggio sul Napoli negli scontri diretti. Una vittoria contemporanea dei russi assieme al Napoli, qualificherebbe lo Spartak direttamente come primo del girone e condannerebbe i partenopei al secondo posto a giocarsi il sedicesimo di finale contro una terza retrocessa dalla Champions.

Con un pareggio contro il Leicester, il destino del Napoli sarebbe comunque legato al risultato dello Spartak Mosca. Con un pari il Napoli salirebbe a 8 punti, ma se i russi fanno lo stesso risultato in Polonia avrebbero gli stessi punti ma il vantaggio degli scontri diretti.

In quel caso Leicester primo a 9 punti agli ottavi di finale, Spartak Mosca secondo a 8 ai sedicesimi di Europa League, Napoli terzo a 8 e che retrocederebbe in Conference League (dove dovrebbe affrontare nel turno preliminare una seconda dei gruppi Conference) e Legia eliminato a 7 punti. Il Napoli può arrivare terzo anche pareggiando, ma con la vittoria del Legia sullo Spartak.

C’è anche un’altra evenutalità che è quella più triste per il Napoli, cioé quella dell’eliminazione definitiva dall’Europa. Questa ipotesi si verificherebbe solo nel caso che il Napoli ovviamente perdesse contro il Leicester e il Legia vincesse contro lo Spartak Mosca.

In quel caso la classifica direbbe Leicester primo a 11 punti agli ottavi, Legia secondo a 9  punti e ai sedicesimi, Spartak Mosca terzo a 7 punti e retrocesso in Conference League e Napoli ultimo a 7 punti ed eliminato.

Tante le assenze per il Napoli che deve fare a meno di Osimhen, Anguissa, Koulibaly, Insigne e Fabian Ruiz. Spalletti orientato verso il 3-4-3.

NAPOLI (3-4-3): Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Malcuit, Demme, Elmas, Mario Rui, Politano, Mertens, Lozano. All.: Luciano Spalletti