Fiorentina-Parma 3-3, nel recupero Iacoponi spegne i sogni gialloblu

07/03/2021

17:01

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Jonathan Moscrop/Sportimage

Fiorentina-Parma termina 3-3 ed ancora una volta i ducali non riescono a portare a casa i tre punti dopo aver avuto una grandissima occasione. L’autorete di Iacoponi condanna la squadra di D’Aversa che resta al penultimo posto con 16 punti. La Fiorentina soffre, ma riesce a recuperarla e raggiunge nuovamente Spezia e Benevento al quattordicesimo posto con 26 punti.

Primo tempo

Fiorentina-Parma si apre con ritmi molto bassi e con gli ospiti più propositivi, ma incapaci di rendersi pericolosi. Accade di tutto, però, attorno la mezz’ora. Al 28′ la Fiorentina segna l’1-0 alla prima occasione. Pulgar calcia un corner e Martinez Quarta viene lasciato libero di insaccare. Il Parma, però, non ci sta e al 30′ Gervinho conquista un rigore per fallo di mano di Pulgar che tocca la palla abbassando il braccio a terra. Al 32′ Kucka segna l’1-1. I ducali non si fermano ed un minuto dopo Gervinho costringe Dragowski ad una respinta di piede. A quel punto la gara torna ad essere equilibrata con un possesso maggiore per il Parma. Tuttavia, al 42′ accade nuovamente ciò che è successo in precedenza. Seconda vera occasione per la Fiorentina ed è 2-1. Pulgar batte una punizione, Pezzella la rimette in mezzo di testa, Sepe respinge male e Milenkovic segna in girata.

Seconda frazione

D’Aversa cambia subito anche a livello tattico: dentro Mihaila e fuori Hernani. La Fiorentina prende il controllo del gioco ed è più decisa rispetto al primo tempo. Al 56′ Kucka ferma Borja Valero e viene ammonito. Dopo sei minuti arriva il secondo giallo per il Parma stavolta per Pezzella che trattiene Vlahovic. Al 62′ D’Aversa sostituisce Gervinho e Karamoh per Brunetta e Man. La Fiorentina non è fortunata perchè al 69′ perde Amrabat per infortunio, al suo posto entra Bonaventura. Al 72′ fiammata del Parma che la pareggia con Kurtic. Laurini crossa, Malcuit perde lo slovena che la devia in rete: è 2-2.

Al 77′ Prandelli cerca di vincerla mettendo in campo di Callejon al posto di Borja Valero. I viola cercano di spingere di più e al 79′ Bani viene ammonito per un fallo su Vlahovic. Il difensore del Parma, però, si infortuna e al suo posto entra Gagliolo. Il Parma nel finale cerca di sfruttare la stanchezza della Fiorentina e alza il baricentro senza, però, rendersi pericoloso. All’87’ va vicinissimo al gol Man di testa su cross di Pezzella. D’Aversa mette in campo Inglese e sostituisce uno stremato Kucka. Ma la Fiorentina non demorde e al 90′ Martinez Quarta centra incredibilmente la traversa. Sul ribaltamento di fronte, però, il Parma va sul 2-3: Inglese la passa al centro per Mihaila che insacca.

Il Parma, però, non riesce a conquistare i tre punti perchè al 94′ Pezzella della Fiorentina crossa al centro e Iacoponi segna nella propria rete il 3-3. Non succede più nulla: Fiorentina-Parma termina 3-3