Connect with us

Serie A

Genoa-Atalanta 1-4, colpo della Dea. Magie di CDK e Koop

Published

on

Genoa Atalanta

Genoa Atalanta – L’Atalanta vince 1-4 contro il Genoa nel match valido per la 24ª giornata di campionato. Successo pesantissimo per la Dea che sbanca Marassi al termine di una partita piena di grandissimi gol. La squadra di Gasperini la sblocca nel primo tempo con un capolavoro di De Ketelaere. Nella ripresa il mancino di Malinovskyi vale il pari ligure, ma il piazzato mancino di Koopmeiners e le reti di Zappacosta e El Bilal-Touré nel recupero valgono la vittoria per gli orobici. Atalanta che si riprende il quarto posto solitario a 42 punti. Genoa dodicesimo a 29 punti.

Genoa Atalanta

(Photo by Simone Arveda, Gettyimages) calcioinpillole.com

Genoa-Atalanta 1-4, la cronaca del match

Partita subito giocata a ritmi alti a Marassi, con il Genoa che approccia con coraggio contro la Dea e sceglie di giocarsela a viso aperto.

Match tattico ed intenso con l’Atalanta che prova a dare sfogo al talento dei suoi uomini offensivi e il Genoa ribattere colpo su colpo e provare a colpire in ripartenza.

La partita si sblocca al minuto 22 con un capolavoro realizzato da Charles de Ketelaere. Il trequartista belga riceve ai 20 metri, stoppa, controlla e lascia partire un sinistro al volo pazzesco che si infila all’incrocio dei pali e che trafigge Martinez. 1-0 per l’Atalanta.

Il Genoa prova a rispondere al 40′ con Retegui che trova spazio e scocca il destro. Attento Carnesecchi.

I giri si alzano nella seconda frazione di gioco con il Genoa che la rimette subito a posto al 51′ con il secondo colpo ballistico della serata a firma di Malinovskyi. Badelj appoggia per l’ucraino che dal limite scocca un mancino violento e preciso che fulmina Carnesecchi. Gol dell’ex e 1-1 per il Genoa.

La situazione di parità dura però solo quattro minuti perché l’Atalanta rimette la testa avanti con il terzo super gol della serata. Pasalic si guadagna un ottimo piazzato per un fallo di Bani. Koopmeiners ci prova e pesca un sinistro a giro letale su cui Martinez non può nulla. 1-2 per gli orobici.

Partita che resta aperta anche se l’Atalanta spreca il gol dell’1-3 con Pasalic che non è cinico davanti a Martinez al 59′.

Il gol arriva al minuto 76. Azione insistita dell’Atalanta con Zappacosta che mette dentro in area: doppio miracolo di Martinez su Ruggeri e Pasalic, ma al terzo tentativo Scalvini buca la rete da pochi passi. Il gol viene però annullato dopo un lunghissimo controllo del VAR, che punisce il fuorigioco millimetrico di Pasalic nel mentre dell’azione.

Il Genoa ci prova e all’87’ ha l’occasione del pareggio con Gudmundsson, ma l’islandese viene stoppato da un grandissimo intervento di Carnesecchi. Al termine di un lungo recupero di dieci minuti l’Atalanta regge e la chiude definitivamente al minuto 100 con Zappacosta che in contropiede segna l’1-3 e El Bilal-Touré che al 103′ di testa segna il definitivo 1-4.