Connect with us

Calcio e...

Gran Galà, Spalletti: “Napoli squadra di uomini veri. Europeo? Serve collaborazione dei club”

Published

on

Gran Galà del Calcio, le parole di Spalletti dopo la premiazione

Al Gran Galà del Calcio, Luciano Spalletti ha ricevuto il premio allenatore dell’anno. Le sue parole dal palco milanese dopo il riconoscimento.

Napoli squadra dell’anno e Spalletti allenatore dell’anno: non poteva andare diversamente. Al Gran Galà del Calcio, undicesima edizione, è stato premiato il connubio perfetto che la stagione passata ha condotto alla vittoria del titolo di Campione d’Italia. L’oggi Ct dell’Italia ha parlato dal palco della cerimonia dopo la premiazione. Le sue parole di seguito.

Scudetto: “E’ stato tutto bellissimo. E’ venuta fuori una squadra incredibilmente collaborativa, dove tutti si aiutavano a vicenda. Io ho dovuto fare poco lavoro. Sono stati bravi a capire subito, perché eravamo li e perché lo dovevamo fare. Oltre ad essere una squadra di grandi giocatori, è stata una squadra di uomini veri e si sentirà parlare a lungo di loro. Il momento in cui abbiamo capito che potevamo farlo? Il presidente è bravissimo a motivare gli altri. Quando sono arrivato mi ha detto che lui secondo era già arrivato. A Napoli vai per cercare di vincere. Non hai alternative. Se passeggi per la città, l’amore dei napoletani te lo senti addosso”.

L’Italia all’Europeo: “Un girone tostissimo. Sono partite che potrebbero essere tutte da quarti di finale. Il nome che portiamo, la storia che ci hanno donato quelli come Gigi Buffon sono storie importanti. Mancano 200 giorni all’Europeo. Se riusciamo ad organizzare bene gli spazi temporali sono tanti, altrimenti rischiano di essere pochi. Spero in un pò di collaborazione da parte dei club. Dobbiamo trovare degli spazi e l’Italia deve stare a cuore a tutti”.