Hearts-Fiorentina 0-3: tutto facile per i Viola, Jovic torna al gol

Grandissima gara degli uomini di Italiano che si rilanciano in ottica qualificazione.

06/10/2022

22:55

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Stu Forster/Getty Images)

Sfida cruciale per la Fiorentina in Conference League sul campo degli Hearts. La vittoria per gli uomini di Italiano, che si affida a Jovic, è fondamentale per mantenere viva la speranza qualificazione. Di seguito la cronaca del match.

Hearts Fiorentina
(Photo by Stu Forster/Getty Images)

Hearts-Fiorentina, il primo tempo

Hearts Fiorentina
(Photo by Stu Forster/Getty Images)

La Fiorentina parte fortissimo e dopo 4 minuti passa in vantaggio con un bel colpo di testa di Mandragora su perfetto cross di Terzic dalla destra. Gli ospiti mantengono un atteggiamento molto aggressivo: ci prova anche Saponara dal limite ma il pallone finisce alto. I padroni di casa rispondono con un colpo di testa di Smith, Gollini blocca senza difficoltà. Al minuto 13 ottima occasione per Jovic che di testa da azione d’angolo mette alto di poco. Gli uomini di Italiano si installano in maniera continuativa nella metà campo avversaria impedendo agli Hearts di ripartire in contropiede. Al ventesimo Gordon devia in angolo un siluro di Igor dal limite. Tre minuti dopo altra chance per Jovic che calcia alto in area dopo bella sponda area di Saponara. Quello della Fiorentina è un vero e proprio assedio. Kouamé pesca in area Jovic, l’attaccante mette a lato di testa (28′).  I ritmi si abbassano con la Fiorentina che gestisce il gioco. Gli Hearts, spinti da un pubblico incandescente, cercano di aumentare il pressing in mezzo al campo senza grossa convinzione. Italiano è una furia in panchina: il tecnico chiede a gran voce maggiore concretezza sottoporta per non rischiare la clamorosa beffa. Sul finire del primo tempo i Viola trovano il meritato raddoppio con una spettacolare girata di Kouamé in Italia, bravo a sfruttare il rimpallo proveniente da un contrasto di testa di Jovic in piena area. Si va al riposo con la Fiorentina meritatamente in doppio vantaggio anche grazie ad un miracolo di Gollini su Ginnelly in uscita.

LEGGI ANCHE: Roma-Real Betis 1-1 dopo i primi 45′: a Dybala risponde Rodriguez

Hearts-Fiorentina, il secondo tempo

La ripresa si apre con l’ingresso di Milenkovic al posto di Igor. La prima occasione è per gli Hearts ma il tiro al volo di Halliday finisce alto.  Dopo 3 minuti i padroni di casa restano in dieci per l’espulsione di Neilson che stende Jovic lanciato a rete. Al minuto 55 Martinez Quarta va vicino al terzo gol con un pericoloso colpo di testa da azione d’angolo. La gara non ha più molto da raccontare con gli ospiti che in superiorità numerica entrano in modalità gestione a mezzora dalla fine. Al minuto 65 Jovic impegna Gordon dopo un bel numero in area. Ad un quarto d’ora dalla fine Italiano lancia in campo il giovanissimo Bianco al posto di Amrabat e Dodò per Biraghi. Al minuto 78 la Fiorentina cala il tris con un gol di Jovic, bravo a spingere in rete un cioccolatino di Kouamé al termine di un ottimo contropiede. La gara termina senza ulteriori sussulti. Italiano torna a Firenze con tre punti fondamentali.