Connect with us

Serie A

Hellas Verona, ufficiale il nuovo allenatore

Published

on

Hellas Verona

Dopo l’esonero di Cioffi l’Hellas Verona ha finalmente ufficializzato il nuovo allenatore. Il nuovo allenatore degli scaligeri sarà Salvatore Bocchetti, tecnico delle giovanili. La decisione di esonerare Cioffi  è stata presa in seguito alle pessime prestazioni che il Verona ha fornito nelle ultime giornate. Al momento la squadra veronese occupa la terzultima posizione in classifica con soli 5 punti in 9 giornate. Un bottino troppo magro per la società che durante l’ultima sessione di calciomercato he perso pezzi come: Simeone e Barak. L’ex tecnico dell’Udinese era arrivato per sostituire Tudor, che sta stupendo tutti con il suo Marsiglia, ma non è riuscito a dare la giusta impronta alla squadra e i risultati non sono stati meritevoli di una conferma.

Hellas Verona

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Chi è Bocchetti il nuovo tecnico dell’Hellas Verona?

Nato a Napoli il 30 novembre 1986, Bocchetti chiude nel 2021 la sua lunga carriera da calciatore, durante la quale ha militato per nove anni nel campionato russo – vestendo le maglie del Rubin Kazan prima e dello Spartak Mosca poi – ed in Italia, nei campionati di Serie A e Serie B giocando con Lanciano, Ascoli, Frosinone, Genoa, Milan, Verona e Pescara. Conclusa la carriera da calciatore, nella scorsa stagione ha collaborato  Igor Tudor alla guida della Prima Squadra gialloblù.

Hellas Verona

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Nella stagione corrente, Bocchetti ha proseguito il suo percorso con l’Hellas Verona, allenando in questo avvio di campionato la formazione Primavera, con cui ha totalizzato finora sette punti, frutto di una vittoria, quattro pareggi e due sconfitte. Si tratta della prima occasione in un grande club per Bocchetti che adesso dovrà fare il suo meglio per risollevare la squadra puntando alla salvezza. Nella sua esperienza al Genoa, Bocchetti, ha lavorato con Giampiero Gasperini. Le prime indiscrezioni sul modulo vedono Bocchetti seguire le orme del suo mentore e quindi proverà a giocare con il: 3-4-3. Il modulo rappresenta la scelta migliore per l’allenatore che però dovrà confrontarsi con tutti gli altri giocatori.