I consigli al fantacalcio per venerdì e sabato della settima giornata

05/11/2020

16:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Con la pausa delle nazionali in arrivo la Serie A riprende domani sera con la settima giornata. Come è consuetudine, quindi, è il momento di parlare dei consigli al fantacalcio per la partita di venerdì e le tre gare di sabato.

Sassuolo-Udinese sarà la partita d’apertura. I neroverdi arrivano dalla prestigiosa vittoria di Napoli e vogliono mantenere il secondo posto. I friulani hanno necessità di fare punti per uscire da una situazione non facile. Al Sassuolo ritornano Caputo e Berardi, ma dovrebbero partire dalla panchina. Spazio a Boga, che sembra in ripresa, e al giovane Raspadori in rampa di lancio. Locatelli è una certezza. Nell’Udinese giusto confermare De Paul, attenzione alla velocità di Deulofeu e di Lasagna, bisognoso di riscatto.

Cagliari-Sampdoria, invece, sarà la prima gara di sabato alle 15. I sardi vogliono tornare alla vittoria dopo la sconfitta di Bologna, i blucerchiati non perdono dalla seconda giornata. Nel Cagliari sono consigliati Joao Pedro e Simeone, ma attenzione al solito Nandez e a Zappa che sta crescendo molto. La Sampdoria sarà molto probabilmente senza Keita, ma torna dal primo minuto Candreva che ha dato un grande apporto fino ad ora. Spazio anche ad Jankto e Quagliarella.

Alle 18 sarà la volta di Benevento-Spezia. I campani hanno bisogno di vincere dopo buone prestazioni, ma troppe sconfitte. I liguri sono sempre in emergenza, ma sanno fare bene con carattere. Tra i consigli al fantacalcio per le Streghe non può mancare Lapadula, in grande condizione. Può essere anche la partita di Glik e Montipò. Nello Spezia possono essere schierati Nzola e Farias, i più pericolosi per il Benevento. Attenzione anche a Chabot, molto abile di testa nei calci da fermo.

Conclude il sabato Parma-Fiorentina. I crociati vengono dal pareggio contro l’Inter con un Gervinho ritrovato e da schierare. I Viola sono alla partita della verità: o arriva la vittoria o la pausa porterà un cambio in panchina. Oltre all’ivoriano, nei gialloblu merita fiducia anche Inglese. La Fiorentina cambierà modulo a causa delle assenze in difesa. Il 433 potrebbe premiare Callejon e Ribery, finalmente nel loro ruolo. Biraghi, invece, potrebbe pagare la posizione più arretrata. Ballottaggio tra Vlahovic e Kouamè come punta centrale. Si possono rischiare entrambi.