Il Verona batte l’Udinese e resta a punteggio pieno

27/09/2020

17:44

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Basta un gol in mischia di Favilli nel secondo tempo all’Hellas Verona per avere la meglio sull’Udinese, nel derby del nordest di scena oggi al Bentegodi.
Dopo la vittoria (a tavolino) contro la Roma, la squadra di Juric porta a casa altri tre punti e resta a punteggio pieno. Scaligeri che vogliono confermarsi squadra rivelazione del campionato, dopo l’undicesimo posto della passata stagione.

In un primo tempo piuttosto anonimo si segnalano un tentativo di Zaccagni per i padroni di casa nei primi minuti, con la palla a un soffio dal palo, l’uscita di Di Carmine per infortunio e la traversa di Becao su colpo di testa nei minuti di recupero.

Nella ripresa gli ospiti partono forte, e sfiorano il gol prima con Lasagna che conclude di poco fuori e poi con Samir che colpisce di testa sulla traversa, portando a due il numero di legni colpiti dai friulani.

Al 57′ minuto l’episodio che decide il match: cross di Barak dalla destra, Faraoni devia col petto e Favilli (che aveva sostituito l’infortunato Di Carmine) insacca, portando in vantaggio i gialloblu. Per il ragazzo cresciuto nelle giovanili della Juventus (l’anno scorso al Genoa) si tratta del primo gol in Serie A, dopo 27 presenze.

L’Udinese attacca nel finale in cerca del pareggio, ma a parte due tentativi pericolosi di Lasagna e Nestorovski non succede nient’altro: la partita finisce 1-0 per i padroni di casa grazie alla rete del giovane attaccante arrivato in estate.

Hellas Verona che sale quindi a 6 punti in classifica e resta a punteggio pieno dopo due partite entrambe giocate in casa. Dopo la pausa nazionali per i ragazzi di Juric arriva la prima trasferta, al Tardini contro il Parma di Liverani.

Udinese invece che può recriminare per i due legni colpiti e le numerose occasioni non concretizzate. La squadra di Gotti torna in campo già mercoledì, contro il neopromosso Spezia per il recupero della prima di campionato.