Bonaventura: “Sogno un gol per l’Europa, cresceremo molto”

16/10/2020

11:04

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

OneFootball - (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

È stato uno degli acquisti più importanti del mercato della Fiorentina. Dopo sei anni al Milan, Giacomo Bonaventura si è trasferito in viola. Tramite un’intervista per La Gazzetta dello Sport, Bonaventura ha parlato del suo primo approccio a Firenze e, inevitabilmente, ha fissato gli obiettivi per questa stagione della Fiorentina

Sulla scelta di approdare alla Fiorentina, Bonaventura apre l’intervista dicendo: “Ho avuto diverse offerte a fine stagione. Mi sono preso un po’ di tempo visto che ero in Nazionale. Durante il ritiro, ho ricevuto la chiamata della Fiorentina, ho accettato subito. Credo che sia un club con grandi prospettive. La squadra è guidata da un tecnico molto esperto: Iachini mi ha sorpreso positivamente, è un grande conoscitore di calcio. Sicuramente, questa squadra potrà crescere negli anni grazie ad un mix di calciatori esperti e giovani. Castrovilli farà la differenza, così come Callejon che è un calciatore di grande esperienza”.

L’ex Milan e Atalanta, ha poi svelato un suo particolare desiderio: “Abbiamo le carte in regola per provare a fare una grande stagione. Tutti dobbiamo giocare con l’ambizione di puntare a giocare in Europa il prima possibile. Sogno di segnare il gol decisivo che qualifichi la Fiorentina per l’Europa”.

“Jack” Bonaventura ha speso parole di elogio, nonchè di stima personale nei confronti del suo nuovo compagno Franck Ribery: “Non è una sorpresa per me vedere le sue qualità. È uno che fa la differenza, è uno di quei talenti nati per giocare a calcio. Ha una grande classe, lui e Ibrahimovic hanno fatto capire che si può essere dominanti anche dopo i 35 anni. In passato lo avevo incontrato qualche volta, ma non lo conoscevo bene. Ora che siamo compagni, ho notato con grande piacere che è disponibile ad aiutare i compagni ed è anche molto simpatico”.