Italia, è il giorno del debutto. Mancini alla prova Euro 2020

Gli azzurri arrivano tra consensi e risultati positivi.

11/06/2021

09:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Copyright: xFabioxFerrari/LaPressex

Italia, l’attesa è finita. Dopo ben 5 anni di vuoto a causa della mancata qualificazione ai Mondiali del 2018 e la pandemia che ha spostato questi Europei di un anno, gli Azzurri tornano a partecipare ad un torneo internazionale e lo fanno giocando l’intero girone in casa.

LE STATISTICHE

Un ritorno tanto atteso quanto meritato. La Nazionale di Mancini si presenta infatti sull’onda di una serie di 27 risultati utili con 8 vittorie consecutive senza subire gol. Solo la vincente Italia di Vittorio Pozzo ha fatto meglio, quando nel lontano 1938 riuscì a rimanere imbattuta per oltre 3 anni con una serie di 30 partite senza perdere. Un’altra statistica che dimostra la grande svolta impressa dal Ct marchigiano è quella della “classifica a punti” delle prime 32 partite alla guida della Nazionale: con 76 punti totali conquistati, nessun Ct ha mai fatto meglio di lui.

COME ARRIVA L’ITALIA

In un torneo da giocarsi in un mese però, le serie positive lasciano il tempo che trovano, soprattutto agli Europei. Se non fosse stato per quella monetina caduta sul lato giusto negli spogliatoi di Napoli nel 1968, l’Italia non avrebbe vinto neanche un campionato Europeo.

Allora viene da chiedersi se l’Italia può avere quello che serve per arrivare in fondo a questo primo (e forse ultimo?) torneo itinerante. Al netto delle ultime defezioni (out Sensi e Pellegrini, in Pessina e Castrovilli), l’Italia si presenta con un buon gruppo dal quale è difficile estrarre un unico vero protagonista ma che vede tanti giocatori a loro modo imprescindibili. Su di loro Mancini ha basato un gioco moderno, convincente, a lunghi tratti entusiasmante. La vera arma di questa Nazionale.

Dalle altre nazionali arriveranno segnali, luci ed ombre che saranno sempre più chiare (o buie) a seconda dei risultati, come sempre sentenze trancianti in tornei così brevi e imprevedibili. L’Italia di Mancini si accinge a debuttare in un clima di cauto ottimismo, aspetto quantomai raro nella storia delle vigilie azzurre. L’opinione pubblica non dovrà sfociare nell’esagerazione di autoproclamare questi ragazzi come fenomeni o bidoni a seconda dell’esito della prima sfida. La chiave di volta, per questa Italia, sarà trasformare questo equilibrio in forza, in consapevolezza. E sfidare, senza arretrare il passo, anche le migliori nazionali del continente.

Correlati

11:10

31/07/2021

ORE 11.10 – Secondo 90min, il Real Madrid non vuole rinunciare a Kylian Mbappé. Nelle prossime settimane potrebbe essere...

ORE 11.10 – Secondo 90min, il Real Madrid non vuole rinunciare a Kylian...

11:10

31/07/2021

11:00

31/07/2021

Alessio Dionisi, nuovo allenatore del Sassuolo, dopo tanto lavoro è arrivato in Serie A. Intervistato da La Gazzetta dello...

Alessio Dionisi, nuovo allenatore del Sassuolo, dopo tanto lavoro è arrivato in...

11:00

31/07/2021

Nazionali

Il torneo di calcio femminile a Tokyo 2020 sta giungendo verso la conclusione. Dopo i risultati dei quarti di finale, ecco...

Il torneo di calcio femminile a Tokyo 2020 sta giungendo verso la conclusione. Dopo...

17:20

30/07/2021

Nella giornata di oggi, si sono disputati i quarti di finale del torneo di calcio femminile alle Olimpiadi di Tokyo 2020. CANADA...

Nella giornata di oggi, si sono disputati i quarti di finale del torneo di calcio...

15:50

30/07/2021