Connect with us

Qualificazioni Euro 2024

Italia, Spalletti: “Immobile? Altri più in condizione. Locatelli rimandato a casa”

Published

on

conferenza stampa Spalletti

Le dichiarazioni in conferenza stampa del commissario tecnico dell’Italia Luciano Spalletti in vista delle gare di qualificazione ai prossimi Europei del 2024.

Il momento decisivo per la Nazionale sta per arrivare. L’Italia sarà impegnata nelle ultime due gare di qualificazione a Euro 2024 venerdì contro la Macedonia del Nord a Roma e il prossimo 20 novembre a Leverkusen in Germania contro l’Ucraina. In vista dei prossimi impegni degli Azzurri, in conferenza stampa ha parlato il commissario tecnico Luciano Spalletti. Di seguito ecco un estratto delle sue dichiarazioni.

Spalletti: “Jorginho convocato perché ora sta bene”

conferenza stampa Spalletti

“Immobile è un calciatore molto importante per la Nazionale, lo seguiamo sempre con grande attenzione così come tutti gli altri. In questo momento a mio avviso era giusto convocare altri giocatori perché penso che stanno meglio di lui a livello di condizione fisica. La cosa che ci interessa è fare il bene della Nazionale e convocare i giocatori per andare poi a vincere le partite”.

“Jorginho ad esempio è tornato tra i convocati. Non l’avevo chiamato a settembre e ottobre perché stava giocando poco nella sua squadra di club. Poi le cose sono cambiate, sta giocando con regolarità, è diventato il capitano dell’Arsenal, il regista che indica agli altri la via. Ci avevo parlato a telefono e lui aveva sempre espresso il desiderio di far parte di questo gruppo e la voglia di tornare a vestire la maglia della Nazionale”.

“Le formazioni che schiererò nelle prossime due partite le valuterò con attenzione. Non va dimenticato che vincere contro la Macedonia del Nord ci darebbe un vantaggio poi per la partita contro l’Ucraina. Quindi facciamo attenzione soprattutto alla formazione per la prima partita. Ma a prescindere da questo non faccio una formazione per la prima partita e una per la seconda. Pensiamo ad una cosa per volta”.

“Udogie non fa parte dei convocati perché è infortunato”.

“A livello fisico bisogna fare attenzione ad alcuni calciatori. Locatelli non sarà dei nostri, l’abbiamo rimandato a casa. Occhio anche a Cambiaso che ha una caviglia gonfia e Cristante che ha un affaticamento muscolare e lo valuteremo dopo i primi due allenamenti. Jorginho invece ha qualchepunto di sutura in testa dopo una botta, ma abbiamo troppo bisogno dei suoi piedi”.