Juventus, Tardelli sicuro: “I bianconeri possono vincere lo scudetto”

L'ex centrocampista ha elogiato anche la gestione di Allegri dei giovani.

10/11/2022

13:28

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Marco Tardelli ha parlato della stagione della Juventus e della possibile rincorsa scudetto. Di seguito le sue dichiarazioni.

Juventus, le parole di Tardelli alla Gazzetta dello Sport

Juventus Tardelli
(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

RINCORSA JUVE – «Il Napoli oggi non ha rivali, ma questa Juve è in ripresa grazie ai giovani e a uno che doveva andar via, Rabiot. Sembra aver ritrovato la strada, ha vinto finalmente uno scontro diretto. Può essere la prima inseguitrice».

LEGGI ANCHE: Belgio, la lista dei convocati per il Mondiale in Qatar

CAMPIONATO – «Il Napoli resta difficile da raggiungere. Non perde un colpo. Se c’è qualche problema, un minimo di fortuna lo aiuta. Chi entra fa sempre bene. Segnali di una stagione da scudetto. Però ci sono le coppe. Il Milan perde qualche colpo, l’Atalanta non ha la dimensione delle più grandi. Ha difficoltà, ma la Juve può arrivare tra il secondo e il quarto posto. Come l’Inter, un’altra che ha la rosa per la Champions».

GIOVANI – «La Juve ha colto la chance. L’emergenza ha obbligato a ricorrere ai giovani, ma Allegri è stato bravo a lanciarli e insistere. Fagioli e Miretti possono e devono coesistere. Fagioli è un play che fa gol, ha un bel piede e senso della posizione. Miretti è più offensivo, verticale. Iling mi sembra abbia davvero qualità».

FAGIOLI – «In altri campionati a diciott’anni sei già un giocatore fatto e finito, da noi no. Qualcosa si muove, penso a quel Baldanzi dell’Empoli, proprio bravo. Manca il coraggio di buttarli dentro e aspettarli. Soprattutto aspettarli».

RABIOT – «Non ha mai fatto vedere quanto valeva, quant’era importante nel Psg. Ma non era solo colpa sua. Tutti si esprimevano sotto standard. Guardate come Locatelli è entrato ora nel gioco».

Tardelli elogia Allegri

Juventus Allegri
(Photo by Emilio Andreoli, Onefootball.com)

ALLEGRI – «Finiamo la stagione prima di dare giudizi. Allegri deve rimanere. Mandarlo via ora sarebbe follia pura. Il colpo è stato uscire dalla Champions: ha sbagliato lui parlando prima del Psg, ha sbagliato Arrivabene a dire al tifoso se metteva lui i soldi per il nuovo allenatore… Hanno sbagliato tutti. Importante non cercare alibi negli infortuni: Pioli non ne ha mai parlato».

GIOCO – «Non so se la Juve giochi bassa, difensiva, con poco pressing. So però che così ha vinto scudetti. Non è questione di gioco ma di mentalità o, forse, di paura. Credo che ci sia stata paura, i giocatori non erano lucidi».

VLAHOVIC – «Sa cosa dicevano ai miei tempi? Se non ti danno i palloni è perché non ti fai vedere. Stavano giocando tutti male, lui come gli altri. Forse la pubalgia incide».

PROGETTO – «Qualcosa andrà cambiato, soprattutto i nuovi. Io punterei tutto sui giovani, spero alla Juve abbiano imparato la lezione. Gli errori vengono da lontano. Dovevano tenere Pirlo. Se lo scegli, lo confermi, lo aiuti e lo aspetti. Senza fenomeni ha vinto la Coppa Italia, la Supercoppa e s’è qualificato per la Champions: che cosa poteva fare di più?».

SUPERLEGA – «Non so quanto ci stia pensando, mi auguro che la Superlega non si faccia: è soltanto una questione di soldi. E sa cosa accadrà? Che anche i soldi in più non basteranno. Se vogliamo un calcio di soldi soldi soldi, allora prego. Ma perché non riformarlo? Tetto agli stipendi, giovani, 6 italiani in campo, stadi, no violenza. Ma ho cominciato in A nel ‘75 ed era lo stesso, la stessa violenza…».

ALLEGRI-SARRI – «Spesso Allegri ha avuto la meglio, vuol dire che il calcio si può giocare in tanti modi. Il Napoli ha meno convocati e il riposo sarà utile. Ma vediamo…».

Serie A

21:51

25/11/2022

Il campionato è momentaneamente in sosta per via del Mondiale in Qatar. La stagione di Serie A ha già vissuto situazioni...

Il campionato è momentaneamente in sosta per via del Mondiale in Qatar. La stagione...

21:51

25/11/2022

14:00

25/11/2022

Ex baluardo della difesa del Milan negli anni 90, Marcel Desailly ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport...

Ex baluardo della difesa del Milan negli anni 90, Marcel Desailly ha rilasciato una...

14:00

25/11/2022