La Juventus si arrende al Barcellona. Vincono i catalani 2-0

28/10/2020

22:54

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Una Juventus in crisi di risultati si arrende al Barcellona in Champions League nella seconda giornata del Gruppo G. I catalani si impongono per 2-0 e volano in testa al raggruppamento con 6 punti. I bianconeri, invece, restano a 3 punti in classifica al secondo posto.

Parte forte il Barcellona. I catalani al 4’ vanno vicino al vantaggio con una conclusione di Griezmann a botta sicura da dentro l’area di rigore juventina, ma la palla, colpisce il palo alla destra di Szczesny. Al 14’ però i blaugrana trovano la rete con una conclusione di Dembele dal limite dell’area di rigore che anche grazie ad una involontaria e sfortunata deviazione di Chiesa, non lascia scampo all’estremo difensore bianconero. La Juventus riesce ad andare in gol per due volte con Morata, ma in entrambe le occasioni la rete viene annullata per fuorigioco dell’attaccante spagnolo. Il Barcellona, a sua volta, sfiora il gol del raddoppio in due circostanze. Al 34’ con una conclusione da buona posizione di Jordi Alba che termina al lato e al 39’ con Dembele che lanciato a rete a tu per tu contro Szczesny, calcia addosso al portiere juventino. La prima frazione termina con i catalani in vantaggio per 1-0.

Nella ripresa la Juventus al 54’ trova il gol del pareggio con Morata su assist di Cuadrado, ma anche questa volta la rete viene annullata dal VAR per posizione di fuorigioco dell’attaccante bianconero. Al 61’ il Barcellona va vicino al secondo gol con una conclusione dal limite dell’area di rigore di Messi che termina fuori di poco. Nel finale di gara, all’84’ i bianconeri restano in 10 uomini, viene espulso Demiral per doppia ammonizione. Al 90’ arriva il raddoppio del Barcellona su calcio di rigore concesso per fallo di Bernardeschi su Ansu Fati. Della battuta se ne incarica Messi che realizza la rete del 2-0 definitivo.