La Top 11 della 22ª giornata del fantacalcio

16/02/2021

16:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Ieri sera si è concluso un altro turno della Serie A ed è arrivato il momento di stilare la Top 11 della 22ª giornata del fantacalcio. Questa settimana non c’è nessuna conferma, ma in attacco ci sono due posti per quattro giocatori. Il modulo scelto è ancora una volta il 433.

In porta c’è Meret del Napoli che fa una grande partita contro la Juventus e ottiene il clean sheet. Il suo 7 si trasforma in 8. Curioso visto che non avrebbe dovuto giocare.

Come terzino destro si adatta Dimarco del Verona. Favorisce l’autogol di Grassi e fa l’assist per il 2-1 definitivo. Il suo 7, unito ad una ammonizione, diventa 7,5. Al centro c’è per la prima volta Rrahmani del Napoli che ottiene un 7,5 e fa una partita splendida contro la Juventus. Al suo fianco, invece, c’è Mancini della Roma. Riceve un 7 in pagella e fa anche un assist per un totale di 8. Il migliore del reparto, però, è Bastoni dello Spezia che segna il secondo gol contro il Milan, riceve un’ammonizione e il suo 7,5 diventa 10.

A centrocampo si parte subito dal migliore: Veretout della Roma. Il francese sta passando una stagione straordinaria e la doppietta contro l’Udinese lo dimostra. Al suo 7,5 si aggiunge anche il bonus del gol partita oltre ad un’ammonizione per un totale di 14. Al centro, invece, c’è Maggiore dello Spezia che segna il suo primo gol in A contro il Milan. 7 più bonus del gol partita per un totale di 11. Conclude il reparto Barak del Verona. Il suo gol determina la vittoria contro il Parma e il suo 7 diventa 11.

In attacco ci sono ben 4 giocatori con lo stesso voto (7), un gol fatto e il bonus del gol partita. Tra Muriel, Insigne, Quagliarella e Caputo, sono stati scelti a destra Muriel dell’Atalanta e a sinistra Insigne del Napoli. Il peso dei due gol è stato molto importante per la classifica delle due squadre, di più rispetto a quella di Sampdoria e Sassuolo. Il migliore della Top 11 della 22ª giornata del fantacalcio è, però, Lukaku dell’Inter. Segna una doppietta, fa un assist, riceve il bonus del gol partita oltre ad un’ammonizione. Il suo 8 diventa 15,5.