L’Arsenal batte 3-1 il Chelsea e torna a vincere dopo due mesi

26/12/2020

20:29

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Torna a vincere in Premier League l’Arsenal, a quasi due mesi di distanza dall’ultima volta. All’Emirates la squadra di Arteta domina la partita e batte il Chelsea per 3-1, salvando la panchina al tecnico spagnolo. Di Lacazette su rigore, Xhaka e Saka le reti, inutile il gol della bandiera di Abraham per i Blues. Il Chelsea resta a quota 25 punti, per la squadra di Lampard è la terza sconfitta in quattro partite.

La cronaca del match

L’Arsenal parte subito forte, provando a fare la partita, e dopo neanche un minuto sfiora il gol con Martinelli. Al 13esimo però è il Chelsea ad andare a un passo dall’1-0, ma la punizione di Mount s’infrange sul palo. I Gunners tornano a farsi vedere al 25esimo, con Smith-Rowe, ben servito da Bellerin, che liscia il tiro a porta sguarnita. Al 33esimo l’episodio che cambia la partita: fallo di James su Tierney in area di rigore, per l’arbitro Michael Oliver è rigore. Dal dischetto va Lacazette, che spiazza Mendy e porta in vantaggio la squadra di Arteta. I Blues non riescono a reagire, e sul finire di tempo arriva il raddoppio dell’Arsenal, direttamente su calcio di punizione con Xhaka. Si va all’intervallo sul 2-0 per i padroni di casa.

E dieci minuti dopo l’inizio della ripresa arriva il gol del 3-0 che chiude definitivamente la partita; lo firma Saka, che beffa Mendy con un pallonetto meraviglioso dal limite dell’area. Al 64esimo i Gunners vanno a un passo dal 4-0, con Martinelli che da pochi passi si fa respingere il tiro da Mendy. L’Arsenal continua ad attaccare, e all’84esimo colpisce una traversa con Elneny. Il Chelsea però si rifà vivo, e all’85esimo trova il gol con Abraham, convalidato dopo il check del Var. Al 90esimo i Blues hanno l’occasione di riaprire la partita, guadagnandosi un rigore per una spinta su Mount. Ma dagli undici metri Jorginho si fa ipnotizzare da Leno e la partita si conclude sul 3-1.

Bella vittoria dell’Arsenal, che ritrova i tre punti in Premier League per la prima volta dall’1 novembre e sale a 17 punti in classifica. Continua il momento negativo del Chelsea di Lampard, che subisce la terza sconfitta in quattro partite e resta a 25 punti, al settimo posto e a -6 dalla vetta.