Leeds, Gnonto sull’esperienza in Premier: “Mi confronto con i migliori”

Willy Gnonto ha parlato alla Gazzetta dello Sport della sua esperienza in Premier League.

22/01/2023

10:15

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Gareth Copley/Getty Images)

L’attaccante del Leeds e della Nazionale azzurra, Wilfried Gnonto, ha rilasciato un’interessante intervista alla Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato della competitività della Premier League e del suo adattamento a quel calcio. Il classe 2003 non ha mancato di ringraziare l’Inter per la sua crescita, dopo ben 8 lunghi passati nei ranghi nerazzurri. Ecco le sue dichiarazioni.

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

Leeds, le dichiarazioni di Willy Gnonto alla Gazzetta dello Sport

Sulla Premier League
“La Premier è uno dei campionati migliori d’Europa, se non il migliore. Tutte le squadre giocano a viso aperto e c’è un’intensità altissima. È una grandissima sfida per me, perché ho l’opportunità di confrontarmi ogni settimana con alcuni dei giocatori più forti”,

LEGGI ANCHE: Atalanta, De Roon è già in clima Juve: “Batterli è la cosa più bella”

Sulla scelta di andare a giocare in Inghilterra
Fin dal primo momento, quando ho parlato con il direttore sportivo Victor Orta, ho sentito la fiducia nei miei confronti. Ho pensato che l’ambizione del Leeds combaciasse con la mia e che questa fosse la società migliore per continuare a crescere. Giochiamo un calcio molto veloce e offensivo e le mie caratteristiche si abbinano perfettamente”.

(Photo by George Wood/Getty Images)

Marsch è rimasto impressionato dalla sua maturità e dalla sua comprensione del gioco: qual è il suo segreto?
“Non penso ci sia un segreto. Sono un ragazzo a cui piace molto il calcio, perciò sia in campo che fuori cerco sempre di informarmi e imparare il più possibile. Nonostante la mia età, ho fatto esperienze diverse e importanti e ho imparato tantissimo da ognuna”.

Sulle possibilità di un ritorno in Italia e gli anni trascorsi all’Inter
“All’Inter devo tantissimo, sono stati 8 anni fondamentali per la mia crescita che mi hanno portato ad essere il calciatore e l’uomo che sono ora. Giocare per o contro l’Inter sarebbe sempre un grande onore. Il progetto sportivo è sempre stata la mia prerogativa e qualunque scelta relativa alla mia carriera viene sempre fatta in funzione di quello”.

Correlati

09:46

22/01/2023

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic potrebbe vedere il ritiro sullo sfondo? Forse. Lo svedese nel frattempo sembra aver deciso cosa...

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic potrebbe vedere il ritiro sullo sfondo? Forse. Lo...

09:46

22/01/2023

Antonio Conte sarà costretto ad operarsi nei prossimi giorni, a causa di dolori addominali che da qualche tempo lo stanno...

Antonio Conte sarà costretto ad operarsi nei prossimi giorni, a causa di dolori...

11:33

01/02/2023