Marocco-Croazia, le probabili formazioni: c’è Hakimi, ok Brozovic

Marocco e Croazia si affronteranno oggi per in occasione del primo match del gruppo F, valido per la fase a gironi di Qatar 2022.

23/11/2022

09:34

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Christian Hofer/Getty Images)

Marocco e Croazia sono pronte ad alzare il sipario sul Gruppo F di Qatar 2022, in un match che può potenzialmente riservare grandi sorprese. Gli africani infatti sono tra i massimi fiori all’occhiello del Continente Nero, per via di un calcio estremamente “europeo” e perfettamente in linea con i canoni di competitività odierna. Inoltre il paese della stella conta all’interno della sua rosa calciatori di assoluta qualità come Hakimi, Ziyech e Mazraoui, senza contare Ambrabat, Boufal ed En-Nesyri. La Croazia di Modric scenderà in campo come vice campione del Mondo, in virtù della seconda posizione conquistata quattro anni fa in Russia, ragion per cui le aspettative saranno inevitabilmente alte per loro.

Marocco-Croazia, la probabile formazione degli africani

I ragazzi di Regragui scenderanno in campo probabilmente con il solito 4-3-3 intenso e dinamico, volto a sfruttare al massimo la qualità degli esterni e gli attacchi alla profondità. In porta dovrebbe presenziare Bonou, il portiere del Siviglia che tanto è cresciuto negli ultimi anni. In difesa spazio ovviamente alla coppia Hakimi-Mazraoui sugli esterni, mentre la cerniera centrale sarà composta probabilmente da Saiss, centrale del Wolverhampton, e Aguerd. A centrocampo regna il dinamismo e la capacità di spostare rapidamente la palla, motivo per il quale la cabina di regia sarà presidiata da Amrabat. Al suo fianco è probabile la presenza di Ounahi e Chair nel ruolo di mezze ali, in quanto dotati di corsa e capacità d’adattamento. Il tridente offensivo è tutto europeo, ed avrà come cardine centrale En-Nesyri, mentre ai lati spazio alla qualità di Ziyech e Boufal.

Marocco Croazia
(Photo by Fran Santiago/Getty Images)

La probabile formazione dei croati

I vice campioni scenderanno anch’essi in campo con un 4-3-3, modulo usato molto spesso in quanto uno dei più duttili e facilmente trasformabili. In porta ci sarà probabilmente Livakovic, mentre la coppia centrale sarà composta da Lovren, leader difensivo della squadra, e Gvardiol. Sugli esterni via libera per le capacità di corsa di Stanisic e Barisic, sempre molto sfruttati nel gioco di Dalic. A centrocampo dovrebbe tornare Marcelo Brozovic, metronomo fondamentale della formazione, affiancato dalla grande qualità dell’ex Pallone d’Oro Luka Modric e da Kovacic. La grande qualità presente in mediana sarà un’importantissima fonte di rifornimenti per l’attacco, che vedrà Kramaric come punta centrale, mentre sugli esterni spazio all’estro di Ivan Perisic e Nikola Vlasic.

Correlati

08:30

23/11/2022

Il calcio in Spagna, come in tutta Europa, arriva a cavallo tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento. Il club di...

Il calcio in Spagna, come in tutta Europa, arriva a cavallo tra la fine...

08:30

23/11/2022

08:00

23/11/2022

Il 23 novembre 1992, a Manizales, in Colombia, nasce Juan Sebastiàn Agudelo. Calcisticamente cresce negli Stati Uniti,...

Il 23 novembre 1992, a Manizales, in Colombia, nasce Juan Sebastiàn Agudelo....

08:00

23/11/2022

Qatar 2022

23:42

28/11/2022

Si è conclusa oggi la seconda giornata dei gruppi G e H ai Mondiali 2022 in Qatar. Gare spettacolari quelle andate in scena...

Si è conclusa oggi la seconda giornata dei gruppi G e H ai Mondiali 2022 in Qatar....

23:42

28/11/2022

23:20

28/11/2022

Si è concluso questo lunedì di Qatar 2022 con la doppietta di Bruno Fernandes in Portogallo-Uruguay ed è il momento di stilare...

Si è concluso questo lunedì di Qatar 2022 con la doppietta di Bruno Fernandes in...

23:20

28/11/2022