Milan, Bakayoko: “Voglio restare qui a lungo”

Seconda esperienza in rossonero per Tiemoué Bakaoyoko che, quest'oggi, si è presentato in conferenza stampa.

02/09/2021

16:00

• Tempo di lettura: 4 minuti

Tempo di lettura: 4 minuti

(Photo Spada/LaPresse)

Dopo l’esperienza nella stagione 2018/19, Tiemoué Bakayoko torna al Milan. In attesa di (ri)esordire con la maglia rossonera, oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del francese – attualmente di proprietà del Chelsea ma in prestito biennale al Milan – dove ha subito mostrato il proprio entusiasmo per la seconda avventura in rossonero. Ecco quanto dichiarato dal centrocampista francese.


Che Milan ritrovi?

LEGGI ANCHE: Milan, il mercato: due top player persi a zero, ma ottimi Giroud e Maignan

“Mi ricordo bene il mio ultimo match contro la Spal, purtroppo non siamo riusciti a qualificarci in Champions. Per me è bello essere tornato, con un Milan in Champions League. E’ un Milan più forte rispetto a quello che avevo lasciato, sono davvero felice”. 

Conosci bene l’ambiente

“Ho un grande rapporto con i tifosi del Milan. All’inizio non era stato facile, ma poi le cose sono migliorate e sono riuscito a guadagnarmi anche l’affetto dei tifosi”. 

Cosa ti chiede mister Pioli

“Ho parlato subito con il mister in modo molto sereno. Io farò il massimo per dare il mio contributo. La squadra sta andando bene, io porterò la mia esperienza”. 

Che rapporto hai con Maldini?

“Io e Paolo abbiamo un ottimo rapporto. Lui mi ha aiutato molto quando sono arrivato al Milan, mi è stato vicino nei momenti difficili. E’ una grande persona, ho imparato tanto al suo fianco”. 

È più forte questo Milan rispetto a quello che avevi lasciato?

“Sì, questo Milan è diverso, ci sono anche tanti francesi. La squadra è più forte, non vedo l’ora di giocare insieme ai miei nuovi compagni e conquistare tanti risultati positivi”. 

Vuoi vincere lo scudetto?

“Spero di restare qui anche dopo questi due anni in prestito, tutti sanno quanto sono attaccato a questo club che considero la mia casa. Quando sei al Milan devi puntare sempre al massimo, darò il massimo per vincere più trofei possibili”. 

Ti sono pesati i tanti prestiti?

“A questo punto della mia carriera ho bisogno di stabilità dopo tutti questi prestiti, quindi spero di restare a lungo al Milan. Farò tutto il possibile affinché ciò accada”. 

Ti senti pronto a giocare fin da subito?

“Il centrocampo del Milan è forte, io sono pronto a mettermi a disposizione. Darò il massimo ogni giorno, poi toccherà al mister decidere chi gocherà”.

Che Kessie hai ritrovato?

“Mi trovo bene con lui. E’ cresciuto e migliorato tanto sotto tutti gli aspetti, sono felice di ritrovarlo. Sul suo futuro posso dire che spero che possa restare al Milan”. 

Hai già parlato con Ibrahimovic?

“Ieri abbiamo parlato un po’ durante l’allenamento. Tutti conoscono Zlatan e la sua carriera, dobbiamo guardare tutti a lui come un esempio e replicare la sua professionalità. Sono felice di poter giocare con lui”. 

Come hai visto da fuori il Milan di Pioli?

“Ho fatto solo due allenamenti, ascolterò sempre i consigli e le indicazioni del mister. Per ora non mi sembrano molto diverse da quelle che mi dava Gattuso”. 

Quali sono le squadre da battere per vincere lo scudetto?

“Sicuramente il Milan è in corsa, lo scorso anno è arrivato secondo e ci è andato vicino. Ma la cosa più importante è guardare partita dopo partita, anche per valutare gli altri club”.

Ti trovi meglio in un centrocampo a due o a tre?

“Le mie prestazioni saranno le stesse, io non gioco da solo ma insieme ad una squadra. Sarà il mister a scegliere il modulo, io darò il massimo sempre”. 

Sei tornato al Milan dopo due anni. Hai trovato qualche differenza particolare?

“Dal primo momento che sono tornato ho visto dei cambiamenti importanti a Milanello. Il club è cresciuto tanto in questi ultimi due anni, sono davvero contento di essere qui”. 

Quanto sei stato vicino al ritorno al Milan l’anno scorso?

“Ci sono state delle trattative, ma non so quanto sono stato vicino a tornare qui. Ma ora non è importante questo, la cosa più importante è essere tornato qui”.

Al Milan ritrovi Giroud e Tomori del Chelsea

“Ho parlato con loro anche prima di tornare qui. Mi hanno incoraggiato a tornare qui”. 

Cosa ti è mancato di più del Milan in questi due anni?

“Mi è mancato tutto, Milano, la gente, il club, i tifosi. Sono tornato spesso a Milano con la mia famiglia in questi anni, sono felice di essere qui”. 

Cosa puoi trovare nel Milan che non hai ancora avuto nella tua carriera?

“Io voglio cercare di essere contento al Milan e cercare di vincere più trofei possibili”. 

Correlati

15:06

02/09/2021

Brutte notizie per il tecnico del Milan Stefano Pioli. Dopo l’infortunio di Rade Krunic, il tecnico rossonero perde anche...

Brutte notizie per il tecnico del Milan Stefano Pioli. Dopo l’infortunio di...

15:06

02/09/2021

14:05

02/09/2021

Dopo le prime due giornate di campionato e la chiusura della finestra estiva di calciomercato, per il Milan parla Gazidis che ha...

Dopo le prime due giornate di campionato e la chiusura della finestra estiva di...

14:05

02/09/2021

Serie A

23:00

24/05/2022

L’attaccante del Milan e della Nazionale francese, Olivier Giroud, ha raccontato lo scudetto rossonero e la sua stagione in...

L’attaccante del Milan e della Nazionale francese, Olivier Giroud, ha...

23:00

24/05/2022

22:00

24/05/2022

La Salernitana riparte da Walter Sabatini. Come riportato da Sky infatti, le parti avrebbero raggiunto un accordo per il rinnovo...

La Salernitana riparte da Walter Sabatini. Come riportato da Sky infatti, le parti...

22:00

24/05/2022