Milan, tentativo in extremis fallito per Renato Sanches

A bloccare la trattativa è stata una richiesta elevata da parte del giocatore sull'ingaggio.

30/01/2022

21:48

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by RONNY HARTMANN/AFP via Getty Images)

Il Milan è stato vicino a compiere l’ultimo e decisivo colpo di mercato. Maldini e Massara volevano regalare un centrocampista al Pioli, che corrispondeva al nome di Renato Sanches del Lille. Il rapporto tra i due club è apparso subito buono, ma a fermare la trattativa, sono state le richieste eccessivamente elevate del giocatore riguardo al suo ingaggio.

Milan, niente da fare per Renato Sanches

A parlare di questa operazione non riuscita ci ha pensato l’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio che, in un’intervista a Sky Sport 24 ha raccontato come si è evoluta la trattativa: “Il Milan oggi è stato in silenzio, ma non è che è stato in silenzio senza fare nulla. Hanno sempre detto che avrebbero fatto solo qualcosa di particolarmente importante, e ha tentato in extremis, ha fatto veramente tutto, per prendere subito Renato Sanches del Lille. I rapporti tra i due club sono buonissimi, si stava cercando un’intesa intorno ai 25 milioni di euro più bonus. L’operazione si è bloccata sulle richieste elevatissime da parte del giocatore sull’ingaggio, non c’erano nemmeno i tempi tecnici per trattare. È stato un tentativo veramente un extremis per cercare di regalare a Pioli Renato Sanches. Da quello che ci risulta l’operazione non è riuscita e non credo ci siano possibilità per la giornata di domani. Sanches resta un profilo comunque molto gradito, il Milan se non è riuscito a fare l’operazione adesso ma potrà riprovarci sicuramente a giugno, soprattutto se, come pensiamo, Kessie non rinnoverà“.