Connect with us

Calciomercato Italia

Mister Ranieri, io devo andare: clamoroso a Cagliari | Lascia a metà stagione

Published

on

Lascia la squadra sarda in piena lotta salvezza. Approda in Champions League scatenando l’ira dei tifosi cagliaritani.

Tra gli allenatori più apprezzati di Serie A è giusto parlare di uno dei veterani per eccellenza ovvero Claudio Ranieri. Nato a Roma il 20 ottobre del 1951, ancor prima di essere un grande allenatore di successo, è stato anche un bravo calciatore avendo militato in squadre come la Roma, il Catanzaro, il Catania e il Palermo.

Ha iniziato la sua prolifica carriera da tecnico nel 1986 quando allenò il Vigor Lamezia. Dopo quella sua esperienza, poi, si è ritrovato ad allenare squadre dal grande blasone come il Napoli, la Fiorentina, per poi andare in Liga spagnola e ritrovarsi alla guida di società come il Valencia e l’Atletico Madrid.

Ricordiamo che dal 2000 al 2004 è stato anche l’allenatore del Chelsea per poi ritornare l’anno successivo al Valencia. Il suo ritorno in Serie A lo si è avuto nel 2007 quando dapprima allenò il Parma per poi trasferirsi alla Juventus fino al 2009.

Nei due anni successivi è stato alla Roma per poi ritrovarsi per un anno all’Inter. Dal 2012 al 2014 ha guidato il Monaco nel campionato francese e, per la prima volta, nel 2014 è stato l’allenatore della Nazionale greca.

Dalla Grecia alla vittoria col Leicester

Il vero exploit di Ranieri lo si è avuto quando il 13 luglio del 2015 tornò ad allenare in Inghilterra precisamente al Leicester City. Qui venne rinominato King Claudio dopo che riuscì a vincere la Premier League con gli inglesi.

E’ stato il terzo italiano a guadagnare questo titolo dopo Carlo Ancelotti e Roberto Mancini, La sua esperienza al Leicester è durata fino alla 2017 per poi ritornare in Ligue 1 in Francia alla guida del Nantes.

Nandez in campo con la maglia del Cagliari durante una partita – foto ANSA – CalcioInPillole.com

Nandez pronto per l’Inter?

Per assistere al suo ritorno in Premier League abbiamo atteso il 14 novembre del 2018 dove si ritrovò a subentrare sulla panchina del Fulham. Nel 2019, dopo ben otto anni, ritornò a sedere sulla panchina della Roma sostituendo l’esonerato Eusebio Di Francesco. Si ritrovò, a termine della stagione, a soli tre punti dalla qualificazione in Champions League. Nell’ottobre dello stesso anno poi firmò un contratto biennale con la Sampdoria subentrando, anche qui, a Di Francesco.

Nel 2021 accettò nuovamente una sfida in Premier League al Watford per poi, quasi un anno fa precisamente il 23 dicembre del 2022, accettò di sedere sulla panchina del Cagliari, squadra che lo aveva lanciato nel calcio professionistico circa 35 anni fa. Attualmente, i sardi sono in Serie A e rischiano di perdere un elemento importante come Nández in quanto sarebbe attenzionato dall’Inter che ha il bisogno imminente di sostituire l’infortunato Cuadrado.