Connect with us

Serie A

Napoli-Sassuolo, Dionisi: “È andato tutto storto, il responsabile sono io”

Published

on

Napoli-Sassuolo Dionisi

Al termine di Napoli-Sassuolo ha parlato Alessio Dionisi, tecnico dei neroverdi. La gara è finita sul punteggio di 6-1, la sconfitta è pesantissima per gli emiliani. Ecco le parole dell’allenatore ai microfoni di Dazn riportate da Tuttomercatoweb.

Le parole di Dionisi al termine di Napoli-Sassuolo

Dionisi Napoli-Sassuolo

(Photo by Emmanuele Ciancaglini/Getty Images)

Le colpe

“Si fa fatica a trovare qualcosa giusto. Difficile parlare di un risultato del genere, anche se a volte è successo il contrario. Il responsabile sono io e ci metto la faccia. Quando parti 2-0 sotto prendendo gol su due calci d’angolo, poi prendi il 3-0, diventa difficile. Non siamo mai entrati in campo, questi episodi non ci hanno fatto entrare in campo. Non bisogna trovare colpevoli, sarebbe facile scaricare le responsbalità. Oggi la squadra non ha fatto quello che doveva, ma è colpa mia”.

La partita con la Juventus vi ha condizionati?

“Potrebbe essere. È normale che il Napoli veniva da una gara persa, noi venivamo da una partita giocata lunedì sera dove abbiamo speso a livello fisico e mentale. Abbiamo ricevuto complimenti per la prestazione anche se siamo stati svantaggiati sugli episodi ma non possiamo recriminare sul passato. Sulle palle inattive c’è qualcosa da migliorare. Siamo poco fisici ma se non ci mettiamo nemmeno attitudine, il primo gol sembrava non ci fossimo in area. Cerco di commentare la partita, ma non mi voglio addentrare sui singoli o sugli episodi, non è giusto. Questa squadra, ad oggi, sta facendo un buon percorso. Lo dico oggi dopo un risultato negativo. I ragazzi erano demoralizzati, forse ci fa bene per la prossima. Abbiamo 3 gare, ci sono 9 punti, dobbiamo guardare avanti con fiducia perché se si pensa a oggi la fiducia viene meno”.