Napoli, Spalletti: “Non dovevamo prendere due gol subito. Su Rui Vitoria…”

Ecco le dichiarazioni del tecnico del Napoli Luciano Spalletti, al termine del match di Europa League contro lo Spartak Mosca.

24/11/2021

19:13

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Pomeriggio amaro per il Napoli, sconfitto 2-1 a Mosca contro lo Spartak in Europa League. Ecco le dichiarazioni del tecnico Luciano Spalletti ai microfoni di Sky Sport.

“Noi abbiamo giocato un po’ più la palla, specialmente nella ripresa. A Milano, nel centro della partita, abbiamo perso un po’ troppi palloni e fatto scelte timide e ci voleva più coraggio a giocarla. Stasera la palla l’abbiamo giocata, abbiamo sbagliato tanti passaggi ma l’intenzione è stata corretta, quella giusta. Abbiamo preso subito gol e questo ci ha creato difficoltà, poi nella ripresa l’abbiamo gestita bene ma probabilmente era tardi anche se di occasioni o presunte tali ne abbiamo avute”.

LEGGI ANCHE: Napoli, Demme negativo al Covid: nei prossimi giorni torna in gruppo

Cosa non ha funzionato?
“Noi nella ripresa abbiamo fatto ciò che dovevamo, non dovevamo prendere due gol all’inizio. Ho fatto giocare una squadra molto offensiva e pensavo si potesse gestire fin da subito come poi fatto nella ripresa”.

Perché non ha dato la mano a Rui Vitoria?
“Perché non è venuto a salutare all’inizio, si saluta all’inizio della partita. Lui dice che era venuto e io non c’ero ma ero a mettere gli scarpini, poteva venire un minuto dopo ed ero lì, a dieci metri. Il benvenuto si dà all’inizio, non dopo che hai vinto la partita”.