Nati Oggi: Roberto “Bonimba” Boninsegna, la bandiera nerazzurra che vinse anche con la Juve

Sette anni di Inter con 3 Scudetti, poi il finale di carriera in bianconero. Era in campo - e segnò - in quell'Italia-Germania 4-3 del Mondiale '70.

13/11/2022

08:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Nel pantheon dei tifosi interisti, un posto c’è sicuramente per Roberto Boninsegna. Nasce a Mantova il 13 novembre 1943, e dopo le giovanili nelle fila dell’Inter, Helenio Herrera lo spedisce a farsi le ossa in Serie B. Prima al Prato, dove mette insieme le prime presenze nel calcio professionistico. Quindi, nella stagione 1964/1965, al Potenza, dove segna 9 gol in 35 presenze, sfiorando una storica promozione in Serie A con i lucani.

Nella massima serie, Bonimba ci arriva comunque, accasandosi al Varese, ma solo per una stagione. Nel 1966, il Cagliari lo porta in Sardegna, spendendo 80 milioni di lire. Farà coppia con Gigi Riva per tre stagioni, sfiorando il titolo nel 1969, quando accetta l’offerta dell’Inter. Torna a “casa” nel momento sbagliato, proprio quando la sua ex squadra vince lo storico scudetto del 1970. Boninsegna si rifà l’anno successivo, nella stagione 1970/1971, quando con i suoi gol (24, che gli consegnano il titolo di capocannoniere) trascina l’Inter allo scudetto. Con altri 22 gol nella stagione successiva, si conferma capocannoniere, ma fino alla fine della sua avventura in nerazzurro, nel 1976, non vincerà altri trofei.

Si regala, a 33 anni, un finale di carriera alla Juventus, dove in tre stagioni, pur da comprimario di lusso, segna e vince: due Campionati (1976/1977 e 1977/1978), una Coppa Uefa (1976/1977) e una Coppa Italia (1978/1979). In maglia Azzurra, quella di Boninsegna è una storia tutto sommato breve, che dura dal sogno del Mondiale 1970 – in campo ed autore di un gol in Italia-Germania 4-3, la Partita del Secolo -, in cui segna l’unica rete della finale persa contro il Brasile, alla delusione del Mondiale 1974, dove gioca solo il primo tempo della sconfitta contro la Polonia.

Correlati

18:03

01/12/2022

Finisce 0-0 tra Croazia e Belgio, match del Gruppo F e valido per la terza e ultima giornata della fase a girone del Mondiale di...

Finisce 0-0 tra Croazia e Belgio, match del Gruppo F e valido per la terza e ultima...

18:03

01/12/2022

17:56

01/12/2022

Alle 16 andrà in scena Canada-Marocco, ultima gara del gruppo F di Qatar 2022. Gli uomini di Regragui cercano il clamoroso pass...

Alle 16 andrà in scena Canada-Marocco, ultima gara del gruppo F di Qatar 2022. Gli...

17:56

01/12/2022

Calcio e...

08:30

27/11/2022

Il 1° maggio del 1988, il Milan di Arrigo Sacchi espugna il San Paolo, mettendo una seria ipoteca alla vittoria dello Scudetto....

Il 1° maggio del 1988, il Milan di Arrigo Sacchi espugna il San Paolo, mettendo una...

08:30

27/11/2022

08:00

27/11/2022

Il 27 novembre 1964, a Jesi, nasce Roberto Mancini. Talento precoce e numero dieci naturale, esordisce in serie A a 17 anni, con...

Il 27 novembre 1964, a Jesi, nasce Roberto Mancini. Talento precoce e numero dieci...

08:00

27/11/2022