Nati Oggi: Rodrigo Bentancur, fosforo e cuore dell’Uruguay

Il 25 giugno 1997 nasce a Nueva Helvecia Rodrigo Bentancur. Centrocampista raffinato del Tottenham e della nazionale uruguaiana.

25/06/2022

08:00

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Stu Forster/Getty Images)

Il 25 giugno 1997 nasce a Nueva Helvecia Rodrigo Bentancur. Nasce calcisticamente centrocampista, mediano forte fisicamente, è dotato di un ottimo inserimento e buon dribbling. Indossa la maglia numero 30 in onore del giorno di nascita della madre deceduta. Il ragazzo viene cresciuto dal padre e dalla sua nuova compagna. Il suo soprannome in famiglia è Lolo, mentre alcuni giornali italiani lo chiamano “Il Principe” probabilmente perché ai tempi della Juventus ha sostituito “il Principino” Claudio Marchisio.

Rodrigo Bentancur: la carriera

Rodrigo Bentancur inizia la sua carriera a 9 anni nel Club Artesano di Nueva Helvecia, poi fa un provino per il Penarol, squadra in cui resterà per tre anni prima di trasferirsi al Boca Juniors. Proprio nel Boca Juniors fa il suo esordio da professionista il 9 aprile 2015, nel match di Coppa Liberatadores tra il Boca Juniors ed il Montevideo Wanderers. L’esordio in Primera Division arriva tre giorni dopo contro il Nueva Chicago. Viene eletto rivelazione dell’anno al termine della stagione.

Il trasferimento alla Juventus

Arriva alla Juventus nell’estate del 2015, coinvolto nella trattativa che porta Carlos Tevez al Boca Juniors. Il giocatore viene acquistato dai bianconeri con la formula del diritto d’opzione all’acquisto definitivo, che viene esercitata il 21 aprile 2017 versando al club argentino 9.5 milioni di euro. Bentancur è stato l’undicesimo giocatore uruguaiano a vestire la maglia bianconera.

Il 26 agosto 2017 esordisce in Serie A contro il Genoa, match vinto dalla Juventus per 2-4, ed al termine della stagione vince il suo primo scudetto e la sua prima Coppa Italia. Il primo goal in maglia bianconera arriva il 6 ottobre 2018, nella partita vinta con l’Udinese per 0-2. Anche in questo caso, arriva lo scudetto e la Coppa Italia al termine della stagione, il secondo double consecutivo per il centrocampista uruguaiano al quale aggiunge anche la super coppa italiana.

L’addio alla Juventus

Nonostante la giovane età ed il grande talento del centrocampista, dopo 4 stagioni e mezzo in bianconero non ha mai mostrato i numeri che furono dell’ex numero 8 Marchisio. Durante la scorsa sessione di calciomercato invernale la Juventus lo cede al Tottenham guidato da Antonio Conte. Il centrocampista uruguaiano in Premier League diventa immediatamente uno dei punti fermi degli Spurs che anche grazie alle sue prestazioni riescono a centrare un’insperata qualificazione alla Champions League.

La Nazionale

Rodrigo Bentancur
(Photo by Alberto Valdez – Pool/Getty Images)

La sua avventura con la Nazionale dell’Uruguay, parte nel gennaio 2017 con la selezione under 20 con la quale partecipa al campionato sudamericano di categoria tenutosi in Ecuador. Il 27 gennaio contro la Bolivia sigla il suo primo goal in nazionale under 20. Nello stesso anno partecipa anche al mondiale di categoria che si svolge in Corea del Sud. L’Uruguay arriva fino alle semifinale, eliminato ai rigori dal Venezuela. Rodrigo, però, mette a segno il suo tiro dagli 11 metri.

Nel settembre 2017 viene convocato nella Nazionale maggiore di Oscar Washington Tabarez, nella quale esordisce il 5 ottobre contro il Venezuela. Partecipa anche al campionato del mondo del 2018 in Russia, esordendo il 15 giugno nel match vinto contro l’Egitto per 1-0. L’Uruguay arriva fino ai quarti di finale, eliminato dai futuri campioni del mondo della Francia per 2-0.

Calcio e...

Nato a Strumica il 27 luglio 1983. La carriera di Pandev si è spesa quasi interamente in Italia. Arrivato giovanissimo...

Nato a Strumica il 27 luglio 1983. La carriera di Pandev si è spesa quasi...

08:00

27/07/2022

08:30

26/07/2022

Il 26 luglio 2006 la FIGC si pronuncia in merito al titolo da assegnare nel campionato appena terminato e vinto sul campo dalla...

Il 26 luglio 2006 la FIGC si pronuncia in merito al titolo da assegnare nel...

08:30

26/07/2022