Connect with us

Serie A

Palladino o nessun altro: scelto l’allenatore per la prossima stagione | Obiettivo Champions League

Published

on

Raffaele Palladino

Rinnovo in stand by con il Monza, Raffaele Palladino è l’indiziato numero uno a guidare un club che ha nella Champions un obiettivo dichiarato.

Un’altra delle grandi intuizioni del calcio che corrisponde a un esteta del calcio come il compianto Silvio Berlusconi è pronto a spiccare il volo verso squadre con obiettivi più prestigiosi, lontano dalla sua cara Monza.

Quando decise di appendere le fatidiche scarpette al chioso, a inizio ottobre del 2019, ritirandosi dall’attività agonistica, fu proprio il Monza ad accoglierlo come collaboratore tecnico del settore giovanile del club brianzolo. Cresce sotto la supervisione di Adriano Galliani e Silvio Berlusconi.

In estate gli affidano subito una squadra, l’Under 15. Ma l’anno dopo venne subito promosso alla guida della Primavera. Intuizione azzeccata, praticamente una visione: alla prima stagione Palladino chiude al quarto posto la regular season, qualificandosi per i playoff, dove la sua corsa si ferma in semifinale contro il Parma. Poco importa, il suo nome rimbomba in terra brianzola.

Debutto da urlo anche in Serie A

Il Monza, nel frattempo, riesce nel suo intento, conquistando una storica promozione in Serie A. Ma Stroppa fallisce l’occasione, ed ecco arrivare un’altra intuizione del dinamico duo. Berlusconi e Galliani nonostante la situazione delicata della nepromossa biancorossa, non hanno dubbi. Per Palladino arriva la grande chance. Raffaele, a differenza del suo predecessore, la sfrutta.

Il Monza decolla con il 3-4-1-2 del nuovo tecnico (9 punti in 3 partite) brilla per possesso palla e un calcio tanto propositivo quando offensivo, contro tutti i pronostici risale in classifica, si salva con largo anticipo, chiude con un bottino personale di 51 punti in 32 partite, frutto di 14 vittorie, 9 pareggi e 9 sconfitte che valgono l’undicesimo posto. Il resto è storia.

Raffaele Palladino

Adriano Galliani e Raffaele Palladino – ansa – calcioinpillole

Raffaele Palladino, un futuro segnato

Il nome di Palladino fuoriesce da Monza, finisce sulla bocca di tutti, finendo ovviamente nel calciomercato. Già lo scorso anno Aurelio De Laurentiis lo voleva per il dopo Spalletti, ma il numero uno del Napoli non ha pressato più di tanto, lui, Raffaele, ha preferito crescere ancora con Galliani. Già, l’amministratore delegato del Monza.

“Con Palladino siamo già d’accordo – spiega l’ad del Monza in una recente intervista – Abbiamo detto a fine campionato, questi sono i patti e i patti si rispettano. Il campionato finirà il 26 maggio, quindi il 27 maggio ci vedremo”. Chissà se per dirsi addio. Stavolta Dela affonderà la pressione. Sicuro.