Premier League, anche in Inghilterra sempre più proprietà straniere

I grandi investimenti dagli USA, dal Medio Oriente e dall'Asia stanno monopolizzando il calcio europeo, soprattuto in Premier League.

10/10/2021

13:20

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

Si è discusso parecchio in Italia sulle proprietà straniere nella Serie A, ma nel resto del mondo e principalmente in Premier League, la situazione non è tanto diversa. Fondi d’investimento asiatici o statunitensi e sceicchi arabi stanno monopolizzando il calcio europeo. Con la tanto chiacchierata acquisizione del Newcastle, operata dal fondo sovrano saudita PIF, in Premier League sono ben 15 le società con azionisti di maggioranza non inglese.

Tra questi 15 ben 5 club sono di proprietà americana, tra cui Arsenal, Manchester United e Liverpool (in quest’ultima ci sono anche delle azioni di Lebron James). Ricordiamo però anche i due club di proprietà italiana, ovvero Leeds e Watford. Il Leeds è di Andrea Radrizzani, presidente e fondatore di Eleven Sports. Acquistò il club nel 2017 sempre da un italiano, l’ex presidente del Cagliari e attuale del Brescia, Massimo Cellino. Mentre il Watford è dal 2012 della famiglia Pozzo, dopo esser stata anche di proprietà di Elton John (dal 1977 al 1987 e dal 1997 al 2001. Il cantante è presidente onorario dal 2008).

LEGGI ANCHE: Chelsea, Tuchel: “Jorginho merita il Pallone d’Oro, su Lukaku…”

Correlati

Iniziano già a prendere forme le possibili strategie in vista del mercato di gennaio. Stando a quanto riferito dal nostro...

Iniziano già a prendere forme le possibili strategie in vista del mercato di...

13:40

09/10/2021

Il nuovo progetto del Newcastle è ormai al centro delle tematiche riguardanti il calcio inglese, e le prime succulenti voci di...

Il nuovo progetto del Newcastle è ormai al centro delle tematiche riguardanti il...

11:20

09/10/2021