Connect with us

Champions League

Provedel e i suoi fratelli: tutti gli altri portieri a segno in Champions

Published

on

Provedel Champions

La Lazio ieri sera ha pareggiato 1-1 contro l’Atletico Madrid alll’Olimpico nel match valido per la prima giornata della fase a gironi di Champions League. Dopo lo svantaggio subito nel primo tempo, i biancocelesti hanno trovato il gol del pari nella maniera più rocambolesca ed incredibile bucando Oblak con il gol di testa di Ivan Provedel, il portiere della squadra di Sarri.

Provedel Champions

(Photo by DAMIEN MEYER, Onefotoball.com)

Provedel e non solo, i portieri col vizio del gol in Champions: Butt, Bolat e Enyama i precedenti

Una zuccata da bomber vero quella dell’estremo difensore della Lazio che è salito nell’area dell’Atletico Madrid nel palpitante assalto finale dei capitolini alla squadra spagnola.

Al minuto 94 Provedel è presente in area per un corner, l’azione poi prosegue e il cross al bacio di Luis Alberto premia la perserveranza del portiere che rimasto da solo in zona pericolosa trova un inserimento da attaccante di razza e punisce in girata il collega di reparto per il meritato pareggio che ha fatto esplodere l’Olimpico.

Veder segnare un portiere è sempre cosa rara nel calcio, vederlo fare poi nella massima competizione europea ancora di più. Cionostante il gran gol di Provedel non è stato un unicum, sono infatti ben tre i precedenti di portieri goleador in Champions League.

Il più famoso e prolifico in questa speciale classifica è il portiere tedesco Hans Butt. Curiosamente l’estremo difensore classe 1974 ha segnato 3 gol in Champions League e tutti contro la Juventus, con tre maglie diverse e sempre su rigore.

Portieri che segnano in Champions: Butt tre volte su rigore alla Juve, Bolat l’unico su azione assieme a Provedel

La prima volta fu il 13 settembre del 2000 quando durante Amburgo-Juventus 44 (prima giornata dela Champions 2000/2001) il portiere segnò il momentaneo 3-3 su rigore battendo Van der Sar.

Butt si riconfermò contro la Juventus quasi due anni dopo questa volta militando nel Bayer Leverkusen, quando il 13 marzo 2002 (match della seconda fase dei gironi) Le Aspirine vinsero 3-1 contro i bianconeri con Butt che aprì le marcature ancora su rigore, questa volta battendo Gianluigi Buffon.

Devono passare sette anni per il tris del tedesco alla Juventus. É l’8 dicembre 2009, ultima partita della fase a gironi della Champions 2009/2010 e il Bayern Monaco batte 4-1 i bianconeri. Ancora Butt su rigore batte nuovamente Buffon firmando il momentaneo 1-1 della sfida.

Un altro portiere col vizio del gol è Sinan Bolat, attuale giocatore del Westerlo e che il 9 dicembre 2009 nella sfida della fase a gironi con la maglia dello Standrad Liegi punì l’AZ Alkmaar, segnando di testa il gol dell’1-1 al minuto 95  proprio come accaduto con Provedel.

Assieme a Butt, Bolat e Provedel manca Vincent Enyama. Il portiere nigeriano trovò gloria il 29 settembre 2010 (Champions 2010/2011) con la maglia dell’Hapoel Tel Aviv, segnando all’Olympique Lione su rigore il gol del momentaneo 1-2 in una partita vinta poi dai francesi per 1-3 in Israele.