Real Madrid, Bale è scomparso: non gioca dallo scorso 28 agosto

Il gallese è ormai ai margini della squadra e il suo contratto è in scadenza: ipotesi Southampton a giugno 2022.

07/01/2022

19:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Gareth Bale è ormai un giocatore ai margini del Real Madrid.  A sei mesi dal suo ritorno dal prestito al Tottenham ha giocato solo tre partite per un totale 193 minuti, a questo si aggiunge il fatto che non mette piede in campo dal 28 agosto . L’eroe di Kiev e protagonista delle quattro Champions League in cinque anni sembra essere diventato solo un peso del quale il Real vuole sbarazzarsi. A riportare la situazione paradossale dell’attaccante gallese è il Marca.

Bale è tornato ai merengues questa estate con l’arrivo di Ancelotti che ha voluto dargli fiducia. Ha giocato le prime tre partite contro Alavés, Levante e Betis segnando anche un gol per poi scomparire. Il gallese si è infortunato l’11 settembre ed è rimasto fuori per 63 giorni, poi l’infortunio con il Galles a novembre e la positività al Covid sotto Natale

Inutile dire che le continue assenze di Bale sono motivo di contestazione da parte dei tifosi. L’agente del gallese, Jonathan Barnett, ha difeso il suo assistito di recente: Non mi interessa cosa pensano i tifosi del Real Madrid. Si sono comportati male“. Resta il fatto che l’oneroso ingaggio di Bale pesa sulle casse del club e il suo contratto scadrà a giugno.

Dove potrebbe giocare l’ex Tottenham la prossima stagione resta un mistero. Secondo il quotidiano venezuelano “El Nacional”, Bale potrebbe tornare a vestire dopo 14 anni la maglia del Southampton la prossima stagione. Il gallese ha giocato la stagione 2006\2007 con i Saints, scendendo in campo 40 volte e segnando 5 goal, prima di essere ceduto al Tottenham che l’ha lanciato nel calcio che conta.