Real Madrid: è morto Francisco Gento, la freccia di Santander

All'età di 88 anni si spegne Francisco Gento, storica bandiera del Real Madrid: unico giocatore ad aver vinto sei Coppe dei Campioni.

18/01/2022

10:41

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Central Press/Getty Images)

Il calcio spagnolo ed internazionale è in lutto. Si piange la scomparsa di Francisco Gento, storica bandiera del Real Madrid, in forza ai Blancos tra il 1953 e il 1970. Con la Camiseta Blanca ha fatto la storia, ottenendo grandiosi titoli, e diventando il primo giocatore della storia ad alzare sei Coppe dei Campioni. Il club spagnolo ha espresso tutta la sua vicinanza alla vicenda, rendendo onore a Gento sui propri canali social.

Francisco Gento, una storia al Real Madrid

Era il 1953 quando Gento muove i suoi primi passi nella storia del Real Madrid. Ai tempi il club non era tra i più forti al mondo, e non sollevava un trofeo da cinque anni. Grazie alla presidenza di Santiago Bernabeu, Francisco entra a far parte del club, e da lì inizia la storia d’amore col Real. Ala sinistra, con una velocità da centometrista: le sue “skills” prendono subito il cuore della dirigenza, dei tifosi, e spezzano le gambe agli avversari. Basti pensare che da ragazzo correva i 100 metri in 11 secondi e mezzo. Non a caso alcuni dei suoi soprannomi erano: “La Saeta Rubia, la freccia di Santander, gentometrista, la Galena del Cantabrico” e via dicendo.

Grazie a lui ed alla solidissima squadra costruita da Bernabeu, il Real Madrid riesce a vincere cinque Coppe dei Campioni di fila, consacrandosi come la squadra più forte del mondo. Otto campionati vinti da protagonista coi Blancos, coronati nel 1966 con la sesta Coppa dei Campioni sollevata da capitano e trascinatore. Francisco ha giocato tanto e ad ottimi livelli. Anche superati i 30 anni, la sua velocità ed esplosività sorprendeva gli avversari, rendendolo ancora incredibilmente competitivo.

Il suo record di 182 reti in 602 partite viene superato nel 2017 da Benzema, ma i numeri parlano da sé. Il Real Madrid, Gento, lo ha nel cuore, è stato la sua vita, ha dato le sue forze fino all’ultimo per vestire con onore la Camiseta Blanca. La Saeta Rubia si ritirerà nel 1971, a 37 anni, con addosso la maglia del suo amato Real, che si porterà con sé all’infinito.

 

Correlati

15:40

17/01/2022

Grazie alla vittoria in Supercoppa di Spagna ottenuta ieri dal Real Madrid, per Marcelo si apre la pagina del libro di storia dei...

Grazie alla vittoria in Supercoppa di Spagna ottenuta ieri dal Real Madrid, per...

15:40

17/01/2022

Stasera è andata in scena la finale di Supercoppa di Spagna tra Real Madrid, che ha battuto il Barcellona in semifinale, e...

Stasera è andata in scena la finale di Supercoppa di Spagna tra Real Madrid, che ha...

21:30

16/01/2022

Calcio e...

Il 27 giugno 2016 l’Italia di Antonio Conte elimina allo Stade de France di Saint Denis la Spagna campione d’Europa...

Il 27 giugno 2016 l’Italia di Antonio Conte elimina allo Stade de France di...

08:30

27/06/2022

Prima di CR7 il Real Madrid ha annoverato tra le sue fila un altro numero 7 leggendario: Raul Gonzalez Blanco, più comunemente...

Prima di CR7 il Real Madrid ha annoverato tra le sue fila un altro numero 7...

08:00

27/06/2022