Roma, Lazio e Fiorentina volano in Europa. Ma per la qualificazione…

Uomini di Italiano al turno successivo, per Lazio e Roma decisiva l'ultima sfida contro Feyenoord e Ludogorets.

28/10/2022

00:17

• Tempo di lettura: 6 minuti

Tempo di lettura: 6 minuti

(Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Serata importante quella delle italiane in Europa. La Fiorentina batte il Basaksehir con la doppietta di un ritrovato Luka Jovic e ottiene il passaggio al turno successivo (anche se per il primo posto sarà decisiva l’ultima giornata). In Europa League invece doppio successo di Lazio e Roma. I biancocelesti di Sarri ribaltano il Midtjylland all’Olimpico grazie alle reti di Milinkovic-Savic e Pedro, i giallorossi di Mourinho piegano 1-2 un ostico Helsinki in un gara che contava praticamente zero per la classifica del girone ma che può dare morale dopo lo scivolone contro il Napoli e le due delicate sfide contro Verona in campionato e, soprattutto, Ludogorets all’Olimpico. Ma cosa serve per la qualificazione delle due squadre?

Lazio Europa
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Roma e Lazio, ultima gara decisiva in Europa: ecco cosa serve

Lazio Europa
(Photo by Emmi Korhonen / Lehtikuva / AFP) / Finland OUT (Photo by EMMI KORHONEN/Lehtikuva/AFP via Getty Images)

Grazie al successo sui danesi, la Lazio di Sarri è salita a quota 8 punti nel girone di F di Europa League, raggiunta in serata dal sorprendente Sturm Graz che ha sorpreso in pieno recupero il Feyenoord. Per centrare la qualificazione alla Lazio basterà non perdere il prossimo 3 novembre al De Kuip proprio contro gli olandesi. Per quanto riguarda i giallorossi, gli uomini Mourinho con la vittoria di questa sera hanno agganciato il Ludogorets, sconfitto dal Betis, a quota 7 punti in classifica. Per passare il turno come seconda del proprio raggruppamento la Roma dovrà battere la squadra bulgara all’Olimpico. Qualsiasi altro risultato spedirebbe la Roma in Conference League.

La soddisfazione di Sarri, Mourinho e Italiano

SARRI

Sulla prestazione: La partita ce la siamo complicata nei primi minuti con un errore nostro. Partita che si poteva chiudere molto prima. La produzione offensiva, però, è stata buona.”

Su Cancellieri e Marcos Antonio: “Cancellieri è un ragazzo giovane e ha fatto bene stasera, meglio da esterno che da centravanti. Buona partita anche per Marcos Antonio. Nel gol degli avversari concorso di colpe anche del terreno, non è facile per noi. Ha gestito molto bene il pallone, ha grande qualità di palleggio.”

Sulla produzione offensiva e Vecino: “Della prestazione della squadra bisogna essere soddisfatti. A livello di produzione è stato di 4-1 il rapporto tra noi e loro. Vecino è un giocatore totale. Questo è un ragazzo che ha intensità, dinamismo, è pericoloso negli inserimenti, se c’è da soffrire lo fa. Sono molto soddisfatto già da quando si pensava che potesse arrivare.”

Sulla qualità della rosa: “Io mi devo divertire in allenamento. Se succede così loro lo trasferiscono in partita. Durante gli allenamenti questa squadra dà gusto. Ha buone qualità tecniche, penso sia divertente da guardare.”

Su Milinkovic-Savic: “A Sergej non faccio mai molti complimenti, ho la sensazione che possa fare sempre di più. E’ un grandissimo giocatore, ma ha le potenzialità per fare sempre di più.”

ITALIANO

Sulla rimonta: “I ragazzi confermano che hanno la capacità di reagire a risultati negativi. Reagire e ribaltare nonostante un gol regalato è una grande dote. Sono contento per la prestazione dei ragazzi.”

Su Jovic: “Non è facile per Jovic dopo tantissimo senza minuti nelle gambe e senza continuità. Sapevamo di doverlo aspettare. Adesso ci sta ripagando con i gol. Ha ancora margini di crescita, poteva fare più gol. Siamo contenti. E’ un ragazzo sensibile, ha sofferto questo inizio. Non penso che il suo gesto nella scorsa partita sia stato polemico. Vuole cercare nella sua testa gli stimoli per fare felice la gente.”

Sui movimenti in campo: “Agli attaccanti dico di cercare di affiancare questa punta, di lavorare in ampiezza con i terzini. Durante lo svolgimento della gara possono variare tante posizioni. Stiamo cercando di avere pù soluzioni e di portare più gente in area. Se i ragazzi immagazzinano queste informazioni possiamo cambiare in base alla partita.”

Sull’inizio della stagione: “Sappiamo che in questo inizio abbiamo steccato in qualche partita, chiaramente si sono aspettate le aspettative e la gente pretende quello che in condizioni di grandi serenità possiamo regalare. Per me abbiamo avuto molta sfortuna in tante partite. Creiamo, ma sbagliamo tanto. Ogni tiro prendiamo gol. Questa gente può essere una spinta per noi.”

 

Europa League

La Juventus si è vista togliere ben 15 punti in classifica dopo il caso plusvalenze riaperto dalla FIGC. I bianconeri, però,...

La Juventus si è vista togliere ben 15 punti in classifica dopo il caso plusvalenze...

09:15

22/01/2023

Le Aquile tedesche sono tornate a conquistare un trofeo europeo dopo quarantadue anni dall’ultima affermazione. Il percorso...

Le Aquile tedesche sono tornate a conquistare un trofeo europeo dopo quarantadue...

00:00

01/01/2023