Roma-Zorya 2-0, dopo i primi 45′ decidono Carles Pérez e Zaniolo

Un'ottima Roma dopo i primi 45' di gioco è in vantaggio di due gol sullo Zorya.

25/11/2021

21:46

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Primo tempo a fortissime tinte giallorosse. Gli uomini allenati da José Mourinho stanno dominando in lungo e in largo contro lo Zorya nella gara valida per la giornata del Gruppo C di Conference League. Il parziale dopo i primi 45′ vede la Roma avanti nel punteggio per 2-0 grazie ai gol di Carles Pérez e Zaniolo, nonostante un rigore sbagliato da Veretout.

La Cronaca del Primo Tempo

Sotto una pioggia battente, parte forte la Roma. I giallorossi vanno ad un passo dal vantaggio al 2′ con Abraham, servito alla perfezione da Zaniolo, l’attaccante inglese tutto solo in area di rigore calcia incredibilmente alto sulla traversa della porta difesa da Matsapura. Risponde lo Zorya al 6′ con una conclusione dalla distanza di Cvek, bella la parata di Rui Patricio che deve distendersi per deviare in angolo. Sono ancora gli ucraini a rendersi pericolosi al 12′ con un tiro-cross di Juninho, la difesa della Roma riesce a salvarsi con qualche affanno. Il punteggio si sblocca al 14′ con una strepitosa azione in ripartenza dei giallorossi. Zaniolo serve El Shaarawy sulla corsia di destra, il numero 92 di esterno mette la palla a centro area per l’accorrente Carles Pérez, lo spagnolo calcia di prima intenzione senza lasciar scampo al portiere avversario. Cambia dunque il punteggio, Roma in vantaggio per 1-0. I giallorossi vanno ad un passo dal raddoppio al 27′ con un tiro di Zaniolo dal limite, bravo nella circostanza Matsapura a distendersi e deviare in angolo. I padroni di casa dominano e al 33′ trovano meritatamente la seconda rete. Veretout dopo una corsa palla al piede, trova Zaniolo libero in area di rigore, l’esterno d’attacco romanista, controlla e calcia di potenza, la palla va ad infilarsi in rete per il gol del 2-0 in favore della Roma. Al 38′ Carles Pérez si incunea nell’area di rigore avversaria e viene abbattuto, l’arbitro non ha esitazioni ed indica il dischetto. Della battuta dagli undici metri se ne incarica Veretout. Il francese però viene ipnotizzato da Matsapura che distendendosi sulla propria sinistra riesce a deviare in calcio d’angolo.