Sacchi: “Si giocano troppe partite. Puntare sempre sul gioco”

Arrigo Sacchi ha rilasciato un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport'. Tanti temi, dal momento attuale della Serie A con la pandemia alla filosofia calcistica.

05/01/2022

10:40

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

(Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Lo storico ex allenatore Arrigo Sacchi ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Ecco quanto dichiarato, tra filosofia tattica e il momento attuale del calcio, alle prese con il Covid e i tanti impegni ravvicinati.

“Il gioco è il tuo miglior alleato, non s’infortuna mai. Quest’anno, rispetto al passato, oltre alla Coppa d’Africa c’è anche il Covid. Van Basten è stato un grandissimo, ma lo scudetto lo abbiamo vinto anche se lui è stato infortunato per quasi tutta la stagione”.

LEGGI ANCHE: Sacchi: “Finalmente il calcio italiano sta cambiando”

L’ex allenatore del Milan ha aggiunto: “Se un allenatore ha puntato sui singoli e questi non li ha, è un guaio, se ha puntato su un’organizzazione di squadra può stare tranquillo. Comunque si gioca troppo: come mungere una mucca 5 volte al giorno e non una. Ora serve pure avere alle spalle un club forte: mi vengono in mente i Percassi e l’Atalanta”.

Correlati

09:40

05/12/2021

Si infiamma la lotta per lo scudetto di Serie A. Ieri Milan, Inter, Napoli e Atalanta hanno dato spettacolo, dimostrando ancora...

Si infiamma la lotta per lo scudetto di Serie A. Ieri Milan, Inter, Napoli e...

09:40

05/12/2021

08:30

17/11/2021

Per arrivare a quella che per un paio di generazioni è la più grande delusione calcistica di sempre, la strada è stata lunga,...

Per arrivare a quella che per un paio di generazioni è la più grande delusione...

08:30

17/11/2021