Salernitana-Lecce, Nicola: “La prestazione? Non è tutto da buttare”

Il tecnico della Salernitana ha analizzato la sconfitta rimediata contro il Lecce nella 7a giornata di Serie A.

16/09/2022

23:42

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il tecnico della Salernitana, Davide Nicola, ha commentato ai microfoni di Dazn la sconfitta contro il Lecce, nel match valido per la 7a giornata di Serie A. Ecco le sue dichiarazioni, riportate da TMW.

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Salernitana-Lecce, le parole di Nicola nel post partita

Sulla partita
“Partita giocata a viso aperto, con la voglia di proporre un certo tipo di gioco. Siamo partiti forte, bene. Le sbavature ci sono state, sulle ripartenze. Ma dobbiamo dar merito agli avversari. Noi non siamo stati brillanti come in altre occasioni, ma c’è da dire che potevamo andare in vantaggio e preso gol su ripartenza. Nella ripresa siamo ripartiti molto bene, alzando la pressione, cercando di fare un giropalla veloce. Non era facile contro una squadra che si difende col baricentro basso e che non dà spazio. Dobbiamo cercare di migliorare. Ho visto dei ragazzi che hanno dato tutto. Peccato, negli episodi determinanti, vedi anche il tiro di Piatek nel secondo tempo, sono stati più bravi gli altri o poco abili noi. La sosta arriva a pennello perché molti giocatori le hanno giocate praticamente tutte. Ci aspettiamo una crescita da parte di tutti”.

LEGGI ANCHE: Salernitana-Lecce, Del Rosso: “Abbiamo raccolto i frutti del lavoro”

Possiamo fare già un piccolo bilancio dopo sette giornate?
“Le prime sette partite hanno detto che la squadra vuole giocare a calcio, vuole raggiungere i risultati attraverso il gioco e questo per me è importante. Noi non possiamo pensare di essere perfetti in tutto in questo momento, ma stiamo dimostrando di avere un’identità. Tutto è migliorabile, la sosta ci permetterà di integrare dei calciatori che erano ai box, come Bohinen e Lovato, ma anche Radovanovic. Oggi un po’ di struttura nella zona nevralgica del campo l’abbiamo pagata, anche un po’ di brillantezza. Non mi sento di dover buttare tutto di questa partita perché abbiamo cercato di costruire, ma l’abbiamo fatto in maniera più lenta e meno qualitativa”.

Come stanno Dia e Bonazzoli?
“Dia è uscito per una contusione, Bonazzoli ha preso una botta da dietro. Avremo tempo e modo per valutare eventuali acciacchi visto che avremo due settimane di lavoro davanti”.

Correlati

L’ottava giornata di Premier League si è aperta con i successi di Fulham e Aston Villa, uscite vincitrici rispettivamente...

L’ottava giornata di Premier League si è aperta con i successi di Fulham e...

23:21

16/09/2022

22:49

16/09/2022

Ad aprire la settima giornata di Serie A sono Salernitana e Lecce, due squadre simili per status ma profondamente diverse nei...

Ad aprire la settima giornata di Serie A sono Salernitana e Lecce, due squadre...

22:49

16/09/2022

Serie A

14:00

27/09/2022

Il presidente del Milan, Paolo Scaroni, e Alessandro Antonello, CEO Corporate nerazzurro, hanno parlato del Nuovo San Siro in...

Il presidente del Milan, Paolo Scaroni, e Alessandro Antonello, CEO Corporate...

14:00

27/09/2022

12:30

27/09/2022

L’ex difensore di Inter e Roma, Davide Santon, ha parlato dei problemi fisici che lo hanno spinto a dare l’addio al...

L’ex difensore di Inter e Roma, Davide Santon, ha parlato dei problemi fisici...

12:30

27/09/2022