Serie A, beffa Venezia, vince la Salernitana. Tra Spezia e Genoa è 1-1

A Venezia vince la Salernitana in rimonta: Bonazzoli e Schiavone rispondono a Aramu. Il derby ligure tra Spezia e Genoa finisce 1-1.

26/10/2021

20:31

• Tempo di lettura: 4 minuti

Tempo di lettura: 4 minuti

(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Alle 18:30 si sono affrontate Venezia e Salernitana oltre al derby ligure Spezia-Genoa per l’apertura della 10^ giornata di Serie A. La squadra di Zanetti si fa rimontare dai granata, 1-2 al Penzo, Bonazzoli e Schiavone rispondono a Aramu. Termina 1-1, invece, tra Spezia e Genoa, il derby ligure non trova vincitori né vinti. L’autogol di Sirigu ed il rigore di Criscito firmano il pareggio tra le due squadre.

VENEZIA-SALERNITANA (1-2)

Muove il Venezia il primo pallone del match. Primo squillo del match suonato al 3′ dalla Salernitana, con Ribery che impegna Romero con un tiro rasoterra. Al 14′ ci pensa il solito Aramu, che sigla il suo terzo gol in campionato. Passaggio di Molinaro, velo perfetto di Okereke, che lascia Aramu libero di calciare a botta sicura e sblocca il match; 1-0 Venezia. Vicina al pareggio la Salernitana al 28′, complice un’errore di disimpegno del Venezia che regala la palla a Bonazzoli, che però non centra la porta. Ancora una volta la squadra di Colantuono vicina al gol, questa volta con un’incornata di Djuric al 35′, che impegna Romero.

LEGGI ANCHE: Sassuolo, Carnevali: “Ho parlato con l’Inter per Scamacca e Raspadori”

Si sbilancia troppo la Salernitana per attaccare e concede una velenosissima ripartenza al Venezia, con Okereke che tira in porta al 44′, ma Provedel si fa trovare pronto e gli nega il gol. Risponde solo un minuto dopo la squadra campana con una gran botta al limite di Djuric. Parata in due tempi di Romero che congela il risultato all’intervallo.

Secondo tempo che inizia con una brutta notizia in casa Venezia. Aramu fuori per un affaticamento muscolare, dentro Ampadu. La Salernitana preoccupa ancora la retroguardia arancioneroverde, percussione offensiva di Ranieri che la mette in mezzo per Ribery che con un tocco impegna nuovamente Romero che dice “no”. Al 60′ arriva il pareggio della Salernitana con Bonazzoli che riagguanta il risultato. Djuric appoggia per Ribery, che imbuca per Bonazzoli; tiro di piatto che si insacca sul primo palo; 1-1 al Penzo.

Infuocato il match a Venezia, dove viene espulso Ampadu al 67′. Intervento violento del centrale su Ribery, che viene mandato negli spogliatoi dopo un consulto al Var. La Salernitana si gioca il tutto per tutto con Simy e Gondo subentrati per ribaltare il match; i granata a dieci minuti dalla fine fanno la partita. A trenta secondi dalla fine la vince la Salernitana. Schiavone approfitta di un’uscita goffa di Romero ed insacca a porta vuota. Finisce 1-2 al Penzo, prima vittoria fuori casa in Serie A per i campani.

SPEZIA-GENOA (1-1)

Inizia aggressivo lo Spezia, che pressa a tutto campo il Genoa e lo schiaccia nella sua metà campo. La partita dopo venti minuti è ancora bloccata; pochi spazi e poche occasioni da entrambe le parti, le due squadre di studiano. Le due compagini viaggiano a mille e non concedono spazi, facendo però tanti falli. Finisce il primo tempo al Picco, 0-0 nel derby ligure. Poche occasioni, un solo tiro in porta e poco coraggio da parte di entrambe le squadre.

Seconda frazione che si apre con un Genoa carico trascinato da Destro, l’unico che prova il tiro in porta. Si accende la partita, ritmi più alti e più occasioni create da una parte e dall’altra. Infiamma il match lo Spezia con Gyasi, che dopo un’accelerazione fulminante centra il palo al 57′ e tiene in piedi lo 0-0, rossoblù per il momento salvi. Ancora Gyasi a far tremare il Grifone, che si divora un gol davanti alla porta spedendo il pallone alto. Passano solo due minuti e ci pensa Colley a sbloccare il match, che procura l’autogol di Sirigu. Dopo un tiro dalla distanza il palo fa rimbalzare il pallone sulla schiena del portiere sardo, che fa 1-0.

Il Genoa prova a rispondere al fuoco ma fatica a trovare spazi. Sirigu tiene in piedi il match al 78′  con un intervento miracoloso su Nzola, che gli nega il gol nell’uno contro uno; i rossoblù sbandano. Ancora Spezia che attacca, Colley svernicia Vasquez con un dribbling e si trova davanti al portiere, dove sbaglia e tira alto. All’84’ c’è l’occasione della vita per il Genoa, calcio di rigore dopo un fallo di Provedel su Caicedo. Non sbaglia Criscito dagli undici metri, tiro centrale ed 1-1 al Picco. La decima giornata di Serie A finisce con un punto a testa per Spezia e Genoa.

Correlati

19:50

26/10/2021

Tra un dettame tattico e uno sprone, negli spogliatoi Zanetti ha dovuto far fronte al problema accusato da Aramu....

Tra un dettame tattico e uno sprone, negli spogliatoi Zanetti ha dovuto far fronte...

19:50

26/10/2021

19:39

26/10/2021

La partita tra Milan e Torino chiude il martedì sera di questo turno infrasettimanale di Serie A. Da una parte, i rossoneri...

La partita tra Milan e Torino chiude il martedì sera di questo turno...

19:39

26/10/2021

Serie A

Il giovane attaccante uruguaiano Martìn Satriano è stato ceduto ufficialmente dall’Inter al Brest. L’accordo tra le...

Il giovane attaccante uruguaiano Martìn Satriano è stato ceduto ufficialmente...

16:29

17/01/2022

15:20

17/01/2022

Questa sera alle 18:30 allo stadio Renato Dall’Ara il Bologna riceverà la visita del Napoli nella gara valida per la 22ª...

Questa sera alle 18:30 allo stadio Renato Dall’Ara il Bologna riceverà la...

15:20

17/01/2022