Connect with us

Serie A

Serie A, Casini: “Var, Euro2032 e partite all’estero: vi dico tutto”

Published

on

Serie A Casini VAR

Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A, è intervenuto alla trasmissione radiofonica “La Politica nel Pallone“: di seguito le sue dichiarazioni sul momento del calcio italiano, sull’eventuale candidatura per Euro2032 e sull’utilizzo del VAR.

Serie A, le parole di Casini sul VAR e non solo

Serie A Casini VAR

(Photo by Marco Rosi – SS Lazio/Getty Images)

L’All Star Game stile NBA è un progetto che stiamo esaminando. Può aver senso per rimettere al centro il gioco e il divertimento. La prima obbiezione sono gli infortuni, ma può essere l’occasione per provare nuove regole come i cambi volanti stile basket. La Lega Serie A sta lavorando ad un pacchetto di riforme, come la valorizzazione dei giovani. Per fine novembre contiamo di avere una serie di punti da portare alla discussione. Le idee riguardano l’ordinamento dei campionati, la lista dei 25 rispetto ai giovani che partecipano, la valorizzazione degli italiani ai campionati primavera, fino alle infrastrutture. C’è stata anche una proposta interessante di concentrare in una settimana le finali giovanili in un unico posto che creino anche un momento di aggregazione e valorizzazione delle categorie giovanili.

Casini parla della possibilità di disputare una partita del campionato all’estero

Serie A Casini VAR

(Photo by Gabriele Maltinti, Onefootball.com)

Una gara di Serie A all’estero? Dobbiamo discuterne con UEFA e FIFA. Sarebbe una novità modello NBA, è un tema che interessa le squadre e se ne è discusso. Ma sicuramente non avverrà in questo campionato. Candidatura ad Euro 2032? Opportunità enorme soprattutto perché le organizzazioni internazionali, quando chiedono una candidatura, non si limitano a chiedere infrastrutture, ma vogliono che le stesse siano accompagnate da un progetto di inclusione, di impatto socio-economico molto articolato. Gli Europei però non devono essere l’unica opportunità, perché gli stadi vanno aggiornati e adeguati regolarmente. Come Lega Serie A ci aspettiamo che il Governo aiuti le Leghe e le squadre a snellire e semplificare tutti gli iter burocratici. VAR? Il challenge penso possa essere uno strumento utile, se ovviamente limitato come numeri. Il VAR, secondo gli studi, come tempi, sta su una media di un calcio di punizione, quindi non c’è problema reale di tempo effettivo per un challenge di squadra a tempo. Una soluzione che toglierebbe quel clima di sospetti e polemiche che accompagna spesso il gioco del calcio