Serie B, successo del Brescia in casa della Reggina: doppietta di Ayé

Basta una doppietta di Ayé nel primo tempo per regalare i tre punti al Brescia contro la Reggina. 2-0 finale e secondo posto in classifica.

15/01/2022

16:00

• Tempo di lettura: 5 minuti

Tempo di lettura: 5 minuti

(Photo by Giuseppe Cottini/Getty Images)

Prepartita

Si gioca all’Oreste Granillo di Reggio Calabria uno dei due incontri validi per la diciannovesima giornata di Serie B in programma alle ore 14. La Reggina è reduce dal buon pareggio ottenuto in casa del Como, ma nelle ultime sei uscite nel campionato cadetto ha rimediato ben 5 sconfitte consecutive. La zona retrocessione rimane ancora distante sei punti, ma la formazione guidata da Toscano ha il dovere di rifarsi soprattutto in casa.

Il Brescia invece arriva alla sfida del Granillo forte di un terzo posto in classifica, frutto di dieci vittorie e quattro pareggi. La formazione di Inzaghi rimane attaccata al treno delle Serie A, consapevole di essere la squadra che in Serie B ha ottenuto più punti di tutti, 22 in 9 incontri giocati. Nell’ultima sfida è arrivato un pareggio in casa del Cittadella ma il Brescia non perde lontano dal Rigamonti dallo scorso ottobre (Perugia 1-0).

Cronaca

Buon inizio del Brescia, che al 4’ ci prova con Jagiello il cui tiro però viene murato dalla difesa amaranto. Subito dopo proteste da parte della Reggina, che reclama un calcio di rigore a seguito di un traversone di Lakicevic per un presunto tocco di mano. Santoro, tuttavia, non è di questo avviso e lascia correre. Al 9’ il Brescia si va ancora vivo nella metà campo avversaria con Moreo, che in girata impegna Micai. Il portiere amaranto è comunque bravo e reattivo a deviare in corner.

Due minuti più tardi, arriva la prima ammonizione all’indirizzo di Bisoli. Neanche sessanta secondi dopo anche Bianchi rimedia il primo giallo dopo un tocco irregolare su Pajac. Al quarto d’ora di gioco occasionissima per il Brescia: Jagiello riceve dalla destra un traversone perfetto in area, divorandosi il gol del vantaggio completamente solo davanti a Micai, reattivo nella respinta di piede.

I calabresi sembrano comunque pagare la pressione dei lombardi, che appena due minuti dopo riescono a sbloccare il parziale con Ayé, alla sua prima rete stagionale. L’attaccante del Brescia è bravo a sfruttare un filtrante profondo di Van de Looi, eludendo la marcatura di Stavropoulos e siglando alle spalle di Micai il vantaggio biancazzurro. Al 23’ primo cambio per Toscano, costretto a sostituire l’infortunato Stavropoulos con Loiacono. Subito dopo nuovo giallo in casa Reggina, nello specifico per Di Chiara che rimedia l’ammonizione per una presunta simulazione in area. Al 27’ Van de Looi sfrutta un corridoio, provando una conclusione dal limite che viene deviata in corner.

Quasi alla mezz’ora grandissimo spunto di Ricci, che con un cross dalla destra trova perfettamente in area Galabinov. Il centravanti riesce a colpire di testa, mancando di poco lo specchio della porta. Dal potenziale pareggio si passa al raddoppio del Brescia, premiato ancora da Ayé. L’attaccante francese si rende protagonista di un’azione sensazionale, iniziata col recupero di Moreo e conclusa con un perfetto tiro a giro su cui Micai può fare poco. Al 33’ il Brescia va vicino anche al terzo gol con Leris, bloccato dal buon intervento di Micai. La Reggina prova a rispondere tre minuti dopo con Cortinovis, il cui tiro viene bloccato con facilità da Joronen dopo una deviazione.

Al 40′ la Reggina guadagna un calcio di punizione dal limite, sfruttato da Crisetig che manda la sfera alta. Pochi secondi dopo Di Chiara serve Rivas, che a pochi metri da Joronen colpisce di testa mancando di un soffio l’incrocio dei pali. Il Brescia controlla bene il gioco, dominando e chiudendo il primo tempo dopo i due minuti di recupero assegnati dal direttore di gara Santoro.

La ripresa si apre con un doppio cambio per la Reggina: Toscano inserisce Adjapong e Rivas al posto di Lakicevic e Rivas. Al 51′ Jagiello prova a partire sulla corsia destra, venendo fermato da Crisetig che diventa così il terzo calciatore ammonito della Reggina. Sul conseguente calcio di punizione Jagiello trova Leris, che di testa non riesce a concretizzare. Al 57’ Bellomo riceve sul lato corto di sinistra, trovando al centro dell’area di rigore Cortinovis che da due passi calcia la sfera alta. Sette minuti dopo doppia sostituzione decisa da Inzaghi:  Bisoli e Leris lasciano spazio a Bertagnoli e Huard.

Al 67’ Di Chiara alza un bel campanile per Bellomo, che prova la conclusione al volo trovando un’ottima e sicura parata di Joronen. Un minuto dopo, Toscano inserisce Montalto per Cortinovis. Inzaghi allora risponde con Sabelli, nuovo acquisto del Brescia, e Tramoni che rilevano Karacic ed Ayé.Ad un quarto d’ora dal termine contropiede decisivo del Brescia, che prima impegna Micai con Tramoni e poi insacca la terza rete con Jagiello. L’azione però viene fermata per fuorigioco. Al 77’ Galabinov guadagna un calcio di punizione, non sfruttato alla perfezione da Bellomo che calcia direttamente sulla barriera.

Inzaghi allo sfrutta anche l’ultimo cambio, concedendo uno spezzone di gara ad Andreoli che prende il posto di Van de Looi.  Negli ultimi dieci minuti vi sono poche emozioni ed il Brescia riesce a controllare senza troppi problemi il doppio vantaggio. Dopo cinque minuti di recupero Santoro consegna di fatto la vittoria alla formazione di Inzaghi, adesso seconda con 37 punti, due in meno del Pisa capolista. La Reggina invece incassa un’altra sconfitta, rimanendo a 23 punti. Nel prossimo turno il Brescia ospiterà la Ternana mentre la Reggina se la vedrà in trasferta con il Monza.

Reggina-Brescia 0-2: 17’, 30’ Ayé

Reggina (4-3-3): Micai; Lakicevic (dal 45′ Ajapong), Regini, Stavropoulos (dal 24’ Loiacono), Di Chiara; Bianchi (dal 53′ Hetemaj), Cortinovis (dal 68′ Montalto), Crisetig; Ricci, Galabinov, Rivas (dal 45′ Bellomo). Allenatore – Toscano.
A disposizione: Turati, Amione, Giraudo, Ejjaaki, Gavioli, Laribi, Tumminello.

Brescia (4-3-3): Joronen; Karacic (dal 69′ Sabelli), Mangraviti, Cistana, Pajac (dal 63′ Huard); Jagiello, Van de Looi (dall’80’ Andreoli), Bisoli; Ayé (dal 69′ Tramoni), Moreo, Leris (dal 63′ Bertagnoli). Allenatore – Inzaghi. A disposizione: Bajic, Ndoj, Palacio, Papetti, Perilli, Prandini.

Ammoniti – Bisoli (B), Bianchi (R), Di Chiara (R), Crisetig (R), Pajac (B), Regini (R), Hetemaj (R), Tramoni (B)

Correlati

16:00

15/01/2022

Prepartita Si gioca all’Oreste Granillo di Reggio Calabria uno dei due incontri validi per la diciannovesima giornata di...

Prepartita Si gioca all’Oreste Granillo di Reggio Calabria uno dei due...

16:00

15/01/2022

16:00

15/01/2022

La Cremonese si conferma sempre più realtà della Serie B, consolidando il terzo posto in classifica dietro a Pisa e Brescia...

La Cremonese si conferma sempre più realtà della Serie B, consolidando il terzo...

16:00

15/01/2022

Serie B

16:00

15/01/2022

Prepartita Si gioca all’Oreste Granillo di Reggio Calabria uno dei due incontri validi per la diciannovesima giornata di...

Prepartita Si gioca all’Oreste Granillo di Reggio Calabria uno dei due...

16:00

15/01/2022

16:00

15/01/2022

La Cremonese si conferma sempre più realtà della Serie B, consolidando il terzo posto in classifica dietro a Pisa e Brescia...

La Cremonese si conferma sempre più realtà della Serie B, consolidando il terzo...

16:00

15/01/2022