Slavia Praga, cori razzisti verso Kamara da curva riservata a bambini

Proprio dalla curva punita episodi di razzismo si è consumata analoga vergogna: questa volta però i protagonisti sono stati degli under14.

Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images, via OneFootball

Emergono ulteriori dettagli a proposito della vergogna consumatasi ieri sera sulle tribune dello stadio di Praga: la curva da cui sono partiti gli insulti al centrocampista del Glasgow Rangers Kamara era occupata da 10mila bambini al di sotto dei 14 anni.

Alla base della loro presenza nel settore riservato al tifo più caldo dello Slavia vi era un analogo precedente dello scorso anno: allora il bersaglio dei vergognosi cori era stato il centrocampista francese Aurélien Tchouameni, durante la partita fra la squadra ceca e il Monaco. Di qui la decisione di far sedere in curva i bambini al di sotto dei 14 anni, quegli stessi che però ieri sera hanno replicato verso il giocatore dei Rangers lo stesso trattamento razzista vergognosamente rivolto a Tchouameni.

Parole di delusione da parte dell’allenatore degli scozzesi, Steven Gerrard: “Sono deluso ma non sorpreso. Il motivo per cui c’erano tanti bambini allo stadio era dovuto a un episodio simile. Bisogna fare di più, tutti chiedono punizioni più severe per casi di razzismo”.