Spezia, Thiago Motta: “Sono al posto giusto. Darò il massimo”

Dopo aver firmato pochi giorni fa un contratto triennale, Thiago Motta ha rilasciato le prime parole da nuovo allenatore dello Spezia.

10/07/2021

20:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Copyright: xLaPresse/TanoxPecorarox

Poche ore fa si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di Thiago Motta, come nuovo allenatore dello Spezia. Nei giorni scorsi, l’ex allenatore del Genoa aveva firmato un contratto triennale con la compagine spezzina.

Le parole del neo tecnico

Le domande dei cronisti sono subito andate sui motivi che hanno spinto Thiago Motta ad accettare il progetto Spezia e l’ex Inter non ha esitato: “Io sono la persona giusta al posto giusto. Volevo tornare ad allenare ma non necessariamente in Italia, mi ha convinto dall’inizio il direttore e le altre persone del club, con cui abbiamo condiviso i pensieri. Sono convinto fosse la cosa giusta da fare”.

LEGGI ANCHE: Italia alla quarta finale degli Europei: dopo il ’68, due sconfitte amare

Non poteva mancare la domanda sul nuovo progetto dopo l’ottimo lavoro svolto da Vincenzo Italiano lo scorso anno, adesso alla Fiorentina.  Motta ha sottolineato come il progetto tecnico si costruirà giorno per giorno a partire da lunedì, data di inizio del ritiro, e chiaramente si ripartirà da quanto di buono lo Spezia ha fatto lo scorso anno cercando di raggiungere nuovamente l’obiettivo salvezza per consolidarsi nel massimo campionato.

Durante la conferenza stampa, l’allenatore ha risposto anche alle domande sul mercato sia in entrata che in uscita: “Sono un allenatore che lavora insieme al direttore per aumentare il livello della squadra, penso che la cosa più importante sia fare il bene del club e in questo modo proseguiremo. proveremo a tenere i migliori con noi. Erlic è uno di questi, vedremo a fine mercato cosa accadrà perché sappiamo tutti che nel calcio fino all’ultimo giorno può succedere qualcosa. La nostra idea è mantenere i migliori in rosa”.

Thiago Motta, prima della chiusura della conferenza, ha anche dribblato le domande sulla sua breve e infelice avventura al Genoa, chiusa con un esonero. Per l’allenatore ci sarà quindi una nuova e difficile sfida sempre in terra ligure ma i presupposti per fare bene ci sono tutti.

Correlati

21:00

04/07/2021

Con l’annuncio di Thiago Motta allo Spezia si è finalmente completato il quadro delle panchine del prossimo campionato di...

Con l’annuncio di Thiago Motta allo Spezia si è finalmente completato il...

21:00

04/07/2021

16:30

04/07/2021

Ore importanti in casa Spezia per il futuro della panchina. Secondo Gianluca di Marzio, il successore di Italiano (andato alla...

Ore importanti in casa Spezia per il futuro della panchina. Secondo Gianluca di...

16:30

04/07/2021

Serie A

23:51

24/07/2021

Il proprietario dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, ha raggiunto i bianconeri in ritiro a St. Veit ed ha parlato in esclusiva ai...

Il proprietario dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, ha raggiunto i bianconeri in...

23:51

24/07/2021

22:35

24/07/2021

Auronzo di Cadore per la Lazio non significa solamente ritiro pre-campionato ed amichevoli, ma anche la presentazione della nuova...

Auronzo di Cadore per la Lazio non significa solamente ritiro pre-campionato ed...

22:35

24/07/2021